Franz Klein: un convegno bilingue all'Università di Trento

Uni TN
Dedicato al giurista austriaco del secolo scorso

 TRENTO - Gli organizzatori spiegano: «Franz Klein (Vienna 1854 - 1926) è una figura unica nel panorama della fine Ottocento e dei primi Novecento, in cui conviveva e operava un'unità di spirito e d'intenti che, oggi - dove impera in ogni settore la cosiddetta "specializzazione" - appare quasi impensabile.

Klein non fu solo un valentissimo giurista (professore di diritto romano e di diritto processuale civile all'Università di Vienna) che affrontò con profondità e, per certi versi, in modo visionario, numerosi campi del giure: da quelli allora "tradizionali" (specialmente il diritto processuale civile, il diritto romano, il diritto societario, il diritto del lavoro) a quelli che, in quei tempi, erano considerati "extra-vaganti" (ad esempio, la sociologia del diritto, il diritto penale minorile e financo la psicologia giuridica). Egli fu anche uomo politico (due volte Ministro della Giustizia, membro di primo piano della delegazione austriaca che condusse le trattative che portarono alla fine della prima guerra mondiale alla sottoscrizione del Trattato di Saint-Germain-en-Laye), Kulturkritiker e riformatore straordinario».

E proseguono: «Più in particolare, Klein fu prima l'ispiratore e poi l'autore di un codice di procedura civile ancor oggi vigente in Austria, al quale, in Europa (Germania, Svezia, Italia, Paesi dell'ex Est Europeo) e non solo (Stati Uniti e Sudamerica), si guardò come un vero e proprio modello: codice di procedura civile che, sino a quando il Trentino Alto Adige fu terra asburgica, ebbe anche qui vigore. Inoltre, il processo civile ideato da Klein si rivela ancor oggi un processo notevolmente efficiente che contempera le esigenze connesse alla celerità e speditezza della tutela giudiziale civile con il rispetto delle fondamentali garanzie processuali: un esempio cui guardare ancor oggi con particolare attenzione in tempi di riforme processuali interne e comunitarie».

Il convegno sarà l'occasione per ospitare a Trento studiosi di vari Stati europei ed esponenti di primo piano della dottrina austriaca e tedesca.

L'iniziativa è stata salutata con favore e interesse dal Capo dell'Ufficio Legislativo del Ministero di Giustizia italiano (Dott.ssa Augusta Iannini) e pure dal Ministero di Giustizia austriaco, che parteciperà ai lavori del simposio nella persona del suo Sektionschef Hon. Prof. Dr. Georg Kathrein.

I lavori, alla Facoltà di Economia di Trento (via Inama, 5), si aprono venerdì 13 maggio alle 9.30 e si concluderanno con la sessione pomeridiana di sabato 14 maggio. Mentre il 13 maggio alle 20.45 è previsto un concerto dell'Ensemble Zandonai alla Sala Filarmonica di Trento (via Verdi, 30).