"I guasti del libero mercato", Arnaldo Borghesi all'Università di Trento

Uni TN
Il futuro del capitalismo e della finanza al centro della riflessione con l'autore

 TRENTO - Come vede l'attuale situazione italiana ed europea uno dei maggiori esponenti della finanza italiana? Come è potuto succedere quello che abbiamo visto in questi ultimi anni?

Si può parlare di fine del capitalismo o questo troverà in sé gli anticorpi per superare la crisi, generando percorsi di sviluppo e di crescita sostenibili e solidi nel tempo? E ancora può la finanza essere fine a se stessa e sganciata da un'attività produttiva di beni e servizi?

Questi ed altri sono gli interrogativi a cui cerca di dare risposta il libro di Arnaldo Borghesi "I guasti del libero mercato. Gli effetti del divorzio tra finanza e industria", edito da EGEA. Il volume sarà presentato dall'autore lunedì prossimo, 17 maggio, alle 17 nella Sala conferenze della Facoltà di Economia (via Inama,5).

Dopo la relazione dell'autore, seguirà una discussione, coordinata dal direttore del quotidiano Trentino Alberto Faustini, alla quale parteciperanno Ilaria Vescovi, presidente di Confindustria Trento e Michele Andreaus, direttore del Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali.

 

Arnaldo Borghesi, laureato in Bocconi, negli anni '80 è al fianco di Carlo De Benedetti, nel ruolo di direttore generale di Cofide. Negli anni '90 è banchiere d'affari, come CEO di Lazard Italia. In tempi più recenti ha fondato prima la Vitale Borghesi e in seguito la Borghesi Colombo, di cui è attualmente il presidente. Si tratta di una società specializzata in finanza straordinaria d'impresa e opera per conto dei principali gruppi industriali e bancari italiani. Nei mesi scorsi la società ha stipulato una partnership in esclusiva per l'Italia con Citigroup.

Dal 2008 Arnaldo Borghesi è professore a contratto presso la Facoltà di Economia dell'Università di Trento, dove tiene il corso di "Finanza straordinaria d'impresa" all'interno della Laurea Magistrale in Management.

 

La presentazione sarà trasmessa in diretta internet sul sito dell'evento.

Per informazioni: www.unitn.it/evento/liberomercato