Lo "Stato senza gestione" all'Università di Trento

Uni TN
Riflessioni sulle caratteristiche strutturali delle pubbliche amministrazioni.

 TRENTO - Nel periodo di crisi economica che si è aperto con il crollo dei mercati finanziari nell'autunno del 2008, cresce la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni, le uniche che possono dare risposte all'altezza della situazione.

In questo contesto le Pubbliche Amministrazioni diventano ancora di più la rappresentazione concreta delle Istituzioni. Questo libro evidenzia le difficoltà e le carenze delle PA sul piano organizzativo e lo fa senza particolari cautele diplomatiche. Il quadro che esce dall'analisi prefigura un futuro incerto, ma la radicalità delle valutazioni può essere un'opportunità per ripartire dalla realtà e non dall'ottimismo delle buona volontà.

Sono stati presi in considerazione i principali nodi problematici dell'attuale funzionamento delle PA con la chiave di lettura dei "sistemi organizzativi". L'approccio, piuttosto inconsueto in Italia, è quello della sociologia delle organizzazioni e guarda alle singole PA come eventi unici e solo parzialmente raggruppabili in tipologie generali. Si parte dalla descrizione dei principali riferimenti teorici all'analisi dei sistemi pubblici e dalla lettura critica dei strumenti di gestione, per chiudere con il tema della legalità e della democrazia in ambito pubblico. Il volume contiene inoltre dei casi riguardanti un Ministero, due Regioni, due Comuni e la politica del decentramento delle funzioni catastali. (dalla quarta di copertina del volume)

AURELIO IORI si è laureato in sociologia nel 1972. Ha sviluppato sin dal 1974 attività di ricerca, consulenza e formazione sui sistemi organizzativi aziendali, territoriali e delle pubbliche amministrazioni, approfondendo in questo ambito le tematiche del cambiamento, della direzione e valutazione dei progetti. Nel periodo tra il 1986 e il 1994 è stato amministratore unico di ARCO srl, società di consulenza direzionale sui sistemi organizzativi costituita in partnership con Francoise Dupuy e Jean Claude Thoenig della società francese Stratema. Negli ultimi venti anni di attività professionale si è dedicato prevalentemente alle problematiche relative al lavoro e all'organizzazione, con particolare riferimento alle Pubbliche Amministrazioni, gestendo progetti di particolare complessità. È stato direttore scientifico della scuola di formazione dell'ANCI. Autore e curatore di numerose pubblicazioni sui temi dell'organizzazione e della formazione.

IL CICLO "The Future of sociologists"

"Tra passato e futuro. I laureati in sociologia ed i protagonisti della storia" è il titolo di una serie di incontri con ex allievi della Facoltà di Sociologia oggi accademici, rappresentanti del mondo delle imprese e delle professioni con l'obiettivo di conoscere pagine di storie personali originali e offrire anche riflessioni sulle prospettive che la società contemporanea offre alla figura del sociologo. Tali incontri vogliono, inoltre, rappresentare un'occasione per docenti e studenti, di conoscere fatti ed esperienze, per interrogarsi circa l'attuale l'adeguatezza dell'offerta formativa della Facoltà e saper così rispondere alle opportunità e alle sfide degli anni futuri.

Maggiori informazioni su:

http://www.unitn.it/sociologia/evento/15530/stato-senza-gestione