Vele innamorate: la passione per il mare in una mostra a Venezia

Verniss@ge
[img_assist|nid=12626|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VENEZIA - E’ un mare amato, prezioso e carico di energia quello celebrato dalle vele di Berico, Paola Delfino, Marta Boccone, Graziella Mario e Lorena Robino. Tra innovazione e storia, creatività e tecnica, questa collettiva festeggia il mare e i suoi “abiti”. E’ una smisurata passione per la vita, per il mare e una tensione continua verso la ricerca di sé a legare e muovere questi 5 artisti.

 

Berico (Enrico Bartolini) su invito di Giudecca 795 riporta a Venezia l’antica arte della pittura sulle vele, vere vele realizzate con le vecchie tecniche dei maestri velai, dipinte da Berico con un impasto di terre colorate ed acqua di mare: un recupero della tradizione della marineria dell'Alto Adriatico, dall'epoca aurea della Ravenna bizantina alla Venezia serenissima, fino alla decorazione delle vele dei pescatori ottocenteschi. Figlio di pescatori, grazie ad un talento naturale per la pittura Berico è “sfuggito” ad un destino professionale che pareva segnato, ma non all’attrazione per il mare; dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Ravenna sotto la guida di Tono Zancanaro, Berico ha iniziato un viaggio di vita e di ispirazioni artistiche internazionali: da New York a Cuzco in Perù (dove ha vissuto per vari mesi in una comunità andina, punto d'incontro di artisti provenienti da ogni parte del mondo), poi il Brasile, e Parigi. Ma le vele e il mare sono rimasti il suo mondo.
Con una tecnica mista molto particolare, Marta Boccone interpreta vele e spiagge come emozioni scintillanti e intense, e trasmette i suoi stati d'animo con la forza del colore e suggestioni iridescenti. Colori cangianti, che permettono di leggere immagini e sensazioni di volta in volta diverse.
Boccone trova nei suoi quadri "materici" la massima espressione: nelle sue tele inserisce materiali naturali, sassi, specchi, vetro, sabbia e quant'altro possa rendere l'opera tridimensionale e viva, con infiniti giochi di luce ed ombra che conferiscono ai suoi quadri una luminosità sempre nuova a seconda della collocazione.

Vele uguale velocità, vento, confronto positivo e rigenerante[img_assist|nid=12627|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=401] con la natura. E’ un mondo pieno di energia, luce e movimento quello ricreato da Paola Delfino, espresso in dense spatolate con un linguaggio fatto di tessere di colore brillante. Calore, vivacità mordente, entusiasmo. Il suo tocco è riconoscibile nelle pennellate vivaci che colgono gli infiniti riflessi dell'acqua. “Vele innamorate” ha letteralmente “scatenato” la vena creativa di Delfino: per Giudecca 795 l’artista ha realizzato una serie di 15 opere sul tema del vento e delle vele e due nuove pezzi sulle eliche. Colori in tecnica mista, per ricreare la tensione agonistica delle regate, la forza del vento, la spuma del mare; i due pezzi sul tema dell'elica – quindi la meccanica associata alle forze naturali – riportano alla mente la sua recente serie degli aerei.
Per Graziella Mario, l’ossessione” del colore si esprime in forme immediatamente coinvolgenti, in burrasche fatte di tinte esplosive. La sua personalissima tecnica mista vede colori impastati con elementi materici, stratificati, che danno tridimensionalità alle sue pennellate; il risultato sono immagini potenti, accese, quasi violente, come emozionanti sogni ancora freschi o ricordi pulsanti di viaggi immaginati o reali, senza tempo e senza luogo, ma che invece di collocarsi in una dimensione eterea e romantica prendono corpo, vita e sostanza.
Giocare con le vele è giocare con gli elementi e con la luce, e Lorena Robino lo fa rappresentando “mari primordiali”, atmosfere senza confini tra acqua ed aria, in cui non solo le vele ma ogni essere animato prende il volo. Cavalli alati lanciati al galoppo come grandi vele che corrono nel cielo, in scene dal sapore magico, quasi mitologico.


Dall'8 al 19 marzo 2008

   
Spazio Giudecca 795, Fondamenta San Biagio 795 - VENEZIA

Vele Innamorate

Artisti: Enrico Bartolini, Marta Boccone, Paola Delfino, Graziella Mario, Lorena Robino

Vernissage: sabato 8 marzo, dalle ore 18.30

Orario: 8-19 Marzo 2008. Da Martedì a Venerdì 15.30-20; Sabato e Domenica 11-20.
Chiuso il Lunedì

Ingresso libero

Info: tel. 3408798327
giudecca795@gmail.com
www.giudecca795.com