Verona: inaugurato il Master in Mediazione e Comunicazione interculturale nelle organizzazioni e nelle relazioni internazionali

Università Verona
VERONA - Una formazione interculturale, interdisciplinare e interattiva. Sono queste le caratteristiche del master universitario in "Mediazione e Comunicazione interculturale nelle organizzazioni e nelle relazioni internazionali" organizzato dal Centro Studi Interculturali dell'Università e finanziato dal Fondo Sociale Europeo-Regione Veneto e presentato dal direttore del master Agostino Portera, direttore del Centro Studi Interculturali e professore ordinario di Pedagogia interculturale nell'ateneo scaligero.

Presenti all'inaugurazione il rettore Alessandro Mazzucco, il preside della facoltà di Scienze della Formazione Mario Longo, la responsabile coordinamento comunicazione di ateneo Maria Fiorenza Coppari, il rappresentante di Confindustria Verona Massimo Emanuele Armellini, il rappresentante di Apindustria Verona  Mario Prosdocimi, lo staff del Csi e i 18 laureati iscritti al master. Il corso ha riscosso l'interesse delle organizzazioni sociali ed economiche del territorio testimoniato dal partenariato di Apindustria di Verona, del Gruppo Manni e della Fondazione San Zeno.

"La forza del master è racchiusa nella possibilità di approfondire più discipline interconnesse tra loro, mentre il suo valore aggiunto è l'apertura al mondo del lavoro, in quanto il 90% degli iscritti trova occupazione - spiega Agostino Portera - diventando professionisti in grado di cogliere i rischi e le opportunità insite in un contesto internazionale pluralistico e multiculturale per individuare, mediare e gestire i rischi e le opportunità che si presentano nell'incontro di culture diverse". A fronte della globalizzazione economica, dell'internazionalizzazione delle imprese e dell'avvento di società multiculturali, emerge l'esigenza di profili professionali ancora più importanti nel contesto attuale segnato dalla crisi dei mercati finanziari.

Molte le richieste di partecipazione al master. Su 150 candidati provenienti da tutta Europa e dai paesi dell'America Latina, sono stati selezionati 18 laureati che accederanno ad un anno di formazione gratuita. I docenti del corso sono ricercatori, professori ed esperti di livello nazionale ed internazionale in pedagogia interculturale, gestione dei conflitti, intercultura e comunicazione negli ambiti aziendale, sociale e nelle organizzazioni non governative. Il master è strutturato in 448 ore di didattica frontale, laboratori, esercitazioni e prevede 180 ore di stage per la formazione sul campo. La distribuzione delle ore di didattica è articolata in cinque moduli. Importante novità di questa seconda edizione è l'introduzione di due finestre di approfondimento sulla Cina e sul mondo Arabo.  Per informazioni dettagliate sul corso: http://fermi.univr.it/csint oppure Centro Studi Interculturali - Università di Verona, telefono 045.8028147 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15).