Voglio la neve in agosto

Dal 24 luglio al 5 settembre 2010

A prima vista il titolo di questa mostra può lasciarci sbalorditi, e prestarsi a diverse interpretazioni: dalla riflessione su come cambiano l'ambiente intorno a noi, le stagioni e il clima fino alla provocazione di un mondo di ghiaccio che vive nell'immaginazione e nella fantasia poetica; dal destino della nostra terra, a cui tutti siamo legati, alla pretesa di poter controllare e mettere in ordine qualsiasi cosa in qualsiasi momento, dagli eccessi perversi del turismo invernale praticato nella stagione estiva fino allo scandaglio metaforico del ghiaccio, che racchiude in sé l'idea di irrigidimento, conservazione, quiete, ma anche di morte.
Gli artisti, e la mostra stessa, hanno un taglio multimediale e integrano consapevolmente pittura classica, fotografia, video e installazione, offrendo risposte o ponendo domande: il loro discorso si volge all'immagine nei sui aspetti estetici, sociologici ma anche etici.
Artisti provenienti da Italia, Svizzera, Austria, Spagna, ecc. sono stati invitati a offrire il loro contributo alla tradizionale mostra annuale affidata a un guest curator - che quest'anno è Peter Weiermair (Francoforte), ex-direttore della Galleria d'Arte Moderna di Bologna.
La mostra, vuole anche essere un omaggio a Fiorenzo Tomea, pittore cadorino scomparso nel 1960, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita, attivo a Milano col Gruppo Corrente e conosciuto per le sue nature morte e come pittore del paesaggio alpino.

Scheda Evento

Location:
Galleria De Faveri Arte, Via Mezzaterra 10b -Feltre (BL)
A cura di:
Peter Weiermair
Vernissage:
sabato 24 luglio, alle ore 16:00
Orario:
da martedì a domenica ore 15.00 - 19.30
Tel.:
3358035597