Error message

Il file non può essere creato.

Andrea Carpita - Solo Show

Anfiteatro Arte ospita per la prima volta nella sua prestigiosa sede di Padova una personale dedicata a un giovane artista. Dopo l’ottimo riscontro di critica e pubblico ottenuto a Milano con la mostra Sulla cima di un monte appeso alle nuvole, Carpita è nuovamente protagonista con una esposizione di opere selezionate. Di ritorno dalla fiera d’arte contemporanea di La Spezia Settembre d’arte dove le sue opere recenti sono state proposte sempre da Anfiteatro Arte in uno stand monografico interamente a lui dedicato.

Andrea Carpita nasce a La Spezia nel 1988, città dove vive e lavora. Frequenta l’ Accademia di Belle Arti di Carrara presso la cattedra del professor Omar Galliani e Fabio Sciortino. La sua pittura appare decisamente matura nonostante la giovane età. Nel suo universo dove è piacevole perdersi troviamo riflessi del nostro inconscio. Un microcosmo abitato da piccoli personaggi, a volte guerrieri o mostri, a volte semplici uomini, nudi o vestiti, vaganti all’interno di un paesaggio rarefatto e acquoso, raffigurati con un tratto veloce ed essenziale. I mondi sperduti e surreali di Carpita sono pieni di poesia. Non ci sono leggi fisiche a cui sottostare. Solo la vita stessa appare uscirne intatta con la sua forza, continuando a scorrere ovunque senza distrazioni, indipendentemente da quale sia il luogo osservato e quali siano i suoi misteriosi abitanti. In mostra una quarantina di opere su tavola, su tela e su carta preparate con gesso e colla, dipinte poi con una pittura ad olio, tutte legate dal tema del mondo onirico che appare a volte un viaggio e a volte una fuga.

Affascinato dalle xilografie ukiyo-e giapponesi del XVII secolo, Andrea Carpita ha sviluppato uno stile pittorico immediato, ma anche estremamente evocativo, capace di descrivere il mondo come un susseguirsi di miracolose epifanie e inaspettate apparizioni. L’interazione tra uomo e natura, nodo centrale della sua opera, assume una forma frammentaria, che lascia campo a molteplici interpretazioni. Attraverso l’espediente della sospensione, insieme fisica e temporale, Carpita traduce in pittura la sfuggente esperienza della rivelazione. Ivan Quaroni

Scheda Evento

Quando:
Dal 13 ottobre 2011 al 12 novembre 2011
Location:
Anfiteatro Arte, via Ognissanti 33 - PADOVA
Tel.:
049 8075616