Error message

Il file non può essere creato.

L’Aida di Hugo De Ana apre il 2009 del Verdi di Trieste

Lirica
[img_assist|nid=15736|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]TRIESTE - L’anno 2009 si apre a Trieste nel segno di Verdi con la messa in scena di Aida, proposta in un nuovo allestimento prodotto dal Comune di Padova, Città di Bassano - Opera Festival e Fondazione Arena di Verona per la messa in scena di Hugo De Ana che è anche autore delle scene, dei costumi e delle luci e ripresa dall’assistente Stefano Trespidi con la coreografia di Leda Lojodice. Il grande regista argentino, uno dei più geniali e accreditati maestri della scena lirica internazionale, ambienta il conflitto tra egizi ed etiopi in una dimensione scenografica assolutamente originale in cui si impone il simbolo egizio della piramide, presentata in sezione ed elemento fisso della scena, e grazie ad un sapiente e originale gioco di specchi e di luci riflesse che ora moltiplicano, ora riducono lo spazio, ora finanche riflettono addirittura l’immagine del direttore e dell’orchestra creando di volta in volta magiche atmosfere, ora solenni e monumentali, ora raccolte ed improntate all’intimismo, comunque sempre adeguate e pertinenti a rendere le diverse esigenze del dramma verdiano nel suo sviluppo fino al dramma finale. Prestigiosa la compagnia di canto in cui figurano Adriana Marfisi, (applaudita interprete del ruolo di Iris nell’omonima opera di Mascagni rappresentata nel corso della stagione passata al “Verdi”) che sarà[img_assist|nid=15737|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=424] interprete del ruolo della schiava etiope Aida in alternanza con Sara Galli; il tenore Walter Fraccaro e Sun Kyu Park, interpreti del ruolo di Radames; Mariana Pentcheva che si alternerà con Tiziana Carraro nei panni di Amneris; i baritoni Paolo Rumetz e Bruno Caproni interpreti di Amonasro; i baritoni Gregor Rozycki e Nikolaj Didenko nel ruolo di Ramfis. La direzione e la concertazione è affidata alla magistrale bacchetta di Nello Santi, considerato uno dei più grandi interpreti del repertorio verdiano oltre a quello verista. “Completano il cast L’orchestra, il Coro (preparato dal M° Lorenzo Fratini), il Corpo di Ballo del Teatro Verdi e la Civica Orchestra di Fiati Giuseppe Verdi – Città di Trieste”. La messa in scena di Aida sarà preceduta dalla prolusione all’opera che si terrà al Ridotto del “Verdi” di Trieste martedì 20 gennaio alle ore 18 curata dal critico musicale Carla Moreni per la prima volta ospite del ciclo delle Prolusioni. Carla Moreni, brillante critico musicale del Sole 24 Ore, ha collaborato anche per il Giorno, l’Avvenire e RadioTre. Autrice di contributi storici per pubblicazioni delle più importanti istituzioni musicali italiane, attualmente insegna letteratura poetica e drammatica al Conservatorio di Trento. Si rappresenta al “Verdi” di Trieste il 23, 24, 25, 27, 29, 31 gennaio e 3 febbraio 2009. L’opera sarà presentata in Regione Il 7 febbraio a Udine al Giovanni da Udine e il 12 febbraio 2009 a Pordenone al Teatro Comunale Giuseppe Verdi. Venerdì 23 gennaio 2009, ore 19.30 sabato 24 gennaio 2009, ore 16.00 domenica 25 gennaio 2009, ore 16.00 martedì 27 gennaio 2009, ore 19.30 giovedì 29 gennaio 2009, ore 19.30, sabato 31 gennaio 2009, ore 17:00 martedì 3 febbraio 2009, ore 19.30 Teatro Lirico Giuseppe Verdi, Riva III Novembre, 1 - TRIESTE Sabato 7 febbraio 2009 Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4 - UDINE Giovedì 12 febbraio 2009 Teatro Comunale Giuseppe Verdi, vi Martelli, 2 - PORDENONE Aida prodotto dal Comune di Padova, Città di Bassano - Opera Festival e Fondazione Arena di Verona per la messa in scena di Hugo De Ana che è anche autore delle scene, dei costumi e delle luci e ripresa dall’assistente Stefano Trespidi con la coreografia di Leda Lojodice.