Error message

Il file non può essere creato.

La vedova allegra di Hugo de Ana con un cast d'eccezione al Palabassano

Operetta
[img_assist|nid=24912|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Bassano del Grappa (VI) - Dopo i successi estivi, si conclude al PalaBassano l’edizione 2009 di Bassano OperaFestival con i tradizionali appuntamenti lirici. Apre la stagione la regina delle operette, La vedova allegra di Franz Lehàr, in scena venerdì 23 ottobre alle ore 20.30 con  replica domenica 25 alle ore 15.30, in un allestimento firmato da uno dei più accreditati  registi del teatro lirico interrnazionale, l’argentino Hugo de Ana, autore anche della  spettacolare Aida dello scorso anno.
A dirigere l’Orchestra Filarmonia Veneta, partner ormai consolidato di Operafestival,  il Maestro israeliano Asher Fish, che collabora con i maggiori teatri ed orchestre europei ed americani.
Protagonista un cast d’eccezione che vede interpreti di grande fama quali Daniela Mazzucato, considerata la regina dell’operetta, nei panni di Valencienne,  la giovanissima Gladys Rossi, al suo debutto ne La Traviata nella passata stagione e quest’anno nei panni della protagonista Hanna Glawari, affiancata dal tenore Alessandro Safina, noto anche agli [img_assist|nid=24911|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=476]appassionati del pop, nel ruolo del Conte Danilo. E ancora  Andrea Concetti è un divertente Barone Zeta mentre il personaggio di Njegus è un delizioso Elio Pandolfi;  da sottolineare la partecipazione straordinaria di due celebri artiste per i ruoli di Sylviane e di Praskowia: Cecilia Gasdia e Mara Zampieri impegnate in una divertentissima parodia dei rispettivi cavalli di battaglia.
Operetta delle operette, La vedova allegra gode di ininterrotta fortuna da oltre un secolo, da quando andò in scena per la prima volta al Theater an der Wien il 30 dicembre 1905. Una fortuna dovuta ad una miscela davvero equilibrata di temi classici della commedia (denaro, amore e gelosia), di un fascinoso colore musicale e di celebri danze. Diventato ben presto uno dei titoli più apprezzati del pubblico, il capolavoro dell’ungherese Lehár viene presentato per la prima volta al festival in un nuovo spettacolare allestimento che ne rinnova il fascino e la magia con il ritmo incalzante delle scene, le sfavillanti feste, l’elegante divertimento, dove co-protagonisti diventano scene, costumi e colori di grande effetto.
La vedova allegra è il secondo progetto di coproduzione Li.Ve. (Associati Lirica Veneto) tra i Comuni di Padova, Bassano del Grappa, e Rovigo, progetto finalizzato a fare sistema e a unire soggetti impegnati nella produzione lirica che condividono obiettivi tesi a produrre e proporre eventi musicali di alta qualità, inaugurato, con grande successo, lo scorso anno con La Traviata di Giuseppe Verdi.

Bassano OperaFestival 2009

Venerdì 23 ottobre 2009, ore 20:30

Domenica 25 ottobre 2009, ore 15.30 

PalaBassano, Via Cà Dolfin, Bassano del Grappa (VI)

La vedova allegra

di Franz Lehàr

regia di Hugo de Ana

Orchestra Filarmonia Veneta

diretta da  Asher Fish

con Daniela Mazzucato, Valencienne

Gladys Rossi, Hanna Glawari

Alessandro Safina, Conte Danilo

Andrea Concetti, Barone Zeta

Elio Pandolfi, Njegus

Cecilia Gasdia, Sylviane

Mara Zampieri, Praskowia 

Una produzione LI.VE, realizzata in collaborazione tra Bassano OperaFestival, il Comune di Padova e il Comune di Rovigo-Teatro Sociale.

Info: Biglietteria del Festival

tel. 0424524214

Informazioni anche al  0424217819