Error message

Il file non può essere creato.

Parte dal Salieri di Legnago la tournée italiana della Parsons Dance Company

Pas de diable!
[img_assist|nid=17782|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Legnago (VR) - Domenica 25 gennaio alle 21.00 al Teatro Salieri di Legnago ottavo appuntamento della Stagione 2008-09 e primo del ciclo di danza, con la Parsons Dance Company. In programma sette lavori del celebre coreografo americano, un’antologia delle coreografie più note ed emozionanti
Da Fill the woods with light, musica del celebre jazzista Phil Woods e dei Triads; Brothers, musica di Stravinskij a Nascimento, musica del grande brasiliano Milton Nascimento; da My Sweet Lord, sulla musica della celebre canzone di George Harrison (Beatles) a Kind of Blue, musica di Miles Davis; Caught, musica di Robert Fripp (il fondatore dei King Crimson); In the end, con la musica della Dave Matthews Band.
Dagli anni Ottanta, David Parsons, uno fra i maggiori coreografi della Post Modern Dance statunitense, affascina il pubblico di tutto il mondo traducendo l’idea che lo strumento più meraviglioso per comunicare siamo noi stessi, in una danza piena di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso.

Parsons Dance – fondata nel 1987 da Parsons e dal light designer Howell Binkley - è tra le poche che, oltre ad essersi affermata sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sia riuscita a creare coreografie divenute veri e propri cult.

Sin dagli esordi, l’alta preparazione atletica dei danzatori ela grande capacità del fondatore di dare anima alla tecnica sono state gli elementi distintivi della Compagnia. Le creazioni di Parsons, prima fra tutte la celeberrima Caught del 1982, portano tutte il segno di una straordinaria teatralità e di un lavoro fisico che si trasforma in virtuosismo e leggerezza.

Originario di Rockford (Illinois) e cresciuto a Kansas City, nel 1987 Parsons entra a far parte della compagnia di Paul Taylor. Parsons riesce ben presto a conquistare un suo stile,una personale mescolanza di fisicità, umorismo e tecnologia, cui hanno contribuito[img_assist|nid=17783|title=|desc=|link=none|align=right|width=529|height=640] anche le esperienze con le compagnie Pilobolus, Momix e il White Oak Dance Project, fondato da Mikhail Baryshnikov. Il desiderio di creatività, di sperimentazione tra danza, musica e luci hanno spinto Parsons a fondare la propria Compagnia, improntata all’idea che un lavoro di valore debba in ogni modo essere comunicabile, accessibile al pubblico.

David Parsons utilizza per le sue coreografie musica sia classica sia contemporanea, appositamente commissionata. La sua preferenza, comunque, va a quest’ultima, con una particolare predilezione per il jazz:: Credo che il jazz e la danza contemporanea abbiano molto in comune a partire dalla stessa ricerca della libertà che viene raggiunta attraverso il lavoro di gruppo. In questo senso potrei dire che il coreografo è un po’ come il jazzista che stabilisce il tema per un’improvvisazione. Anche nella nostra danza, come nel jazz, gli interpreti fanno qualcosa di molto simile ad una jam session.

Come direttore artistico della Parsons Dance Company, Parsons ha creato più di 60 coreografie, di cui almeno una ventina gli sono state commissionate da grandi nomi quali Jacob Pillow Dance Festival, il Festival di Spoleto, Umbria Jazz Festival, Krannert Center for the Performing Arts, National Arts Centre di Ottawa, Het Muziektheater e l’American Dance Festival.

Oltre a ciò, ha creato nuovi pezzi per la Paul Taylor Dance Company, l’American Ballet Theater, il New York City Ballet, il National Ballet of Canada ed altri. Lunga è la lista di compagnie di danza che hanno messo in scena sue coreografie: Opera di Parigi, Netherlands Dance Theater, English National Ballet, Ballet National de Nancy, Hubbard Street Dance di Chicago, Batsheva Dance Company of Israel. David Parsons ha coreografato le danze per la speciale Festa per il Capodanno del Millennio a Times Square, New York. Ha ricevuto il premio di Dance Magazine per l’anno 2000. Nel 2001 Parsons ha coreografato Aeros, con i danzatori della Federazione Rumena di Ginnastica Artistica, Ritmica ed Aerobica; in tournée negli Stati Uniti dal 2001 al 2003 e nel 2004 con grande successo in Italia.

Stagione 2008-09

Domenica 25 gennaio 2009, ore 21.00

Teatro Salieri, Via XX Settembre 26 - Legnago (VR)

Parsons Dance Company

Teatro esaurito

Info: Tel. 044225477

info@teatrosalieri.it

www.teatrosalieri.it