Ti Va di Guardare? Lo sguardo di quindici giovani artisti a Casa Cavazzini di Udine

Art&Fatti

UDINE - Le 11 sale al secondo piano di Casa Cavazzini,. futura sede della Galleria d'Arte Moderna di Udine, ospiteranno da sabato 12 novembre a venerdì 9 dicembre l’esposizione Ti va di guardare?In mostra i 150 lavori dei 15 finalisti del concorso Ho avuto anche troppa pazienza (svoltosi nei mesi di luglio, agosto e settembre).

Lo sguardo dell’artista. Un punto di vista che vuole sfidare, indirizzare, riposizionare il modo di vedere e di essere visti. Un gioco di sguardi che può divertire, sedurre, congelare, corrompere e molto altro.  È un invito e al tempo stesso una sfida quello che i giovani artisti dai 16 ai 35 anni selezionati, lanciano attraverso l’esposizione Ti va di guardare?, aperta negli spazi di Casa Cavazzini.

La mostra, corredata da un ricco catalogo bilingue in italiano e friulano, rappresenta la fase conclusiva del progetto SPAC FVG Ma dici a me? che, partito una anno fa, in otto passi successivi, ha contattato, ed esposto in varie forme, tra Udine e Buttrio, circa 200 talenti under 35 dalla quale sono emersi quindici nuovi testimoni dell'Italia che cambia. Una bella occasione per i visitatori anche per scoprire un ulteriore spazio di Casa Cavazzini, che un poco alla volta svela i suoi spazi, che saranno aperti completamente dopo il trasferimento della collezione permanente della Galleria d’arte moderna (Gamud) nel 2012.

Il nome dell'esposizione s'ispira, come nelle precedenti tappe del percorso, al mondo cinematografico. Ti va di guardare? richiama infatti una battuta del film Via da Las Vegas di Mike Figgis che, riferita alla mostra, diventa, come spiega il curatore Paolo Toffolutti, uno schietto e sfacciato invito a scoprire e a incrociare nuovi sguardi attraverso insolite riflessioni visive ed esorta a lasciarsi incuriosire da queste nuove opere che racchiudono elementi di novità e disvelano talenti che chiedono di essere sostenuti. La maggior parte degli artisti in mostra non ha ancora avuto grandi possibilità di proporsi all’interno del sistema dell'arte.“L’essere in mostra in un museo – sottolinea ancora Toffolutti – assume immediatamente il valore di un confronto con le generazioni precedenti e li impegna a cercare l'attenzione di un nuovo pubblico, quello a loro contemporaneo, al quale proporre un diverso universo di immagini.

Dopo un percorso di un anno fatto di incontri, spazi-prova, conferenze e confronti, fra cui anche le mostre Non ci sono che io qui! nel febbraio 2011 in 64 negozi e uffici pubblici e privati del centro storico di Udine e Interlocutori dell’imperfetto lo scorso marzo nella Villa Di Toppo Florio a Buttrio con i dieci artisti (Matteo Attruia, Carlo Bach, Ilaria Bortolussi, Claudia Cavallaro, Beppino De Cesco, Stefano Graziani, Alessandro Ruzzier, Serse, Michele Spanghero, Cristina Treppo) che hanno fatto da tutor ai partecipanti al concorso, il progetto è confluito nel concorso Ho Avuto Anche troppa Pazienza!, che ha previsto al produzione di alcuni lavori a tema, rigorosamente inediti, selezionati dal curatore. “Tra gli artisti che espongono a Casa Cavazzini – dichiara Toffolutti – ci sono sicuramente quelli di cui parleremo nei prossimi anni, giovani sperimentatori a cui viene data la possibilità di emergere, di compiere il passo dalla condizione di amatore dilettante a quella di artista professionale (anche se non necessariamente professionista), quelli che dimostreranno di saper reggere alle sollecitazioni del mercato, alla fatica di continuare a proporsi, alla necessità di essere costantemente esigenti e critici con se stessi”.
I 15 artisti che espongono a Casa Cavazzini sono: Paola Angelini, Enrico Bernardis, Luca De Angelis, Sebastjan Degli Innocenti, Elena Del Fabbro, Massimiliano Gosparini, Giulia Iacolutti, Alberto Luigi Levorato, Loreta Lorenzon, Cristian Natoli, Laura Repetti, Giangiorgio Sirch, Elisa Tassan Caser, Caterina Vallini e Debora Vrizzi.
L’inaugurazione ufficiale della mostra, con i discorsi delle autorità, è alle 19, ma sarà preceduta, alle 18, da un incontro/dibattito aperto al pubblico fra artisti e curatore e seguita dal rinfresco offerto dalle aziende sponsor del progetto “Lis Neris” di e “F.lli Molinaro”.

Dal 12 novembre al 9 dicembre 2011

Casa Cavazzini - UDINE

Ma dici a me?: Ti va di guardare? 

Artisti: Paola Angelini, Enrico Bernardis, Luca De Angelis, Sebastjan Degli Innocenti, Elena Del Fabbro, Massimiliano Gosparini, Giulia Iacolutti, Alberto Luigi Levorato, Loreta Lorenzon, Cristian Natoli, Laura Repetti, Giangiorgio Sirch, Elisa Tassan Caser, Caterina Vallini e Debora Vrizzi.

A cura di Paolo Toffolutti

Vernissage: sabato 12 novembre, alle ore 18:00 con visita guidata e alle 19:00 alla presenza delle autorità

Orario: da mercoledì a domenica ore 15.00-18.00; sabato ore 15.00-16.30 visita guidata gratuita aperta a tutti; giovedì e sabato mattina visite guidate gratuite per gruppi con prenotazione al 347.2713500.

Ingresso libero

Info: tel. 3472713500

info@spac.fvg.it

www.spac.fvg.it