13 Assassini di Takashi Miike in esclusiva al Visionario di Udine

ConSequenze

UDINE - Arriva venerdì 24 giugno sugli schermi del Visionario, in esclusiva per Udine, il film 13 Assassini firmato dall’enfant terrible del cinema giapponese, il folle Takashi Miike. Il film sarà in programmazione fino a giovedì 30 giugno con orari 16.00, 18.50, 21.40.

13 Assassini, accolto la scorsa estate alla Mostra del Cinema di Venezia dove era in concorso con una vera e propria ovazione incitata da Quentin Tarantino in persona, è l’ennesima opera del più prolifico dei registi nipponici: il cineasta Takashi Miike, iconoclasta per definizione.

Destinato ad entrare nell’arcadia dei maestri, autore ribelle di un cinema folle, ardito, violentemente contaminato dai generi, Miike vanta al suo attivo oltre 70 pellicole – indimenticabili il surreale Gozu, l’agghiacciante Audition, il fantastico Yattaman. Con una di queste, l’orrorifico Imprint – episodio di Masters Of Horror rifiutato e censurato dalla Tv - arrivò nel 2006 ospite del Far East Film Festival. L’incontro udinese col pubblico italiano suggellò l’inizio di una passione che sarebbe presto diventata adorazione se non vero e proprio fanatismo.

Con 13 Assassini, remake del classico del 63’ di Kudo Eichii, Miike, che ha fatto dell’ “esercizio” dei generi cinematografici un suo cavallo di battaglia, si cimenta questa volta coi samurai e con il cappa e spada (il jidai geki nipponico) chiamando a raccolta i maestri che prima di lui si sono confrontati con questo mito, da Kurosawa a Kobayashi. L’azione di 13 Assassini ruota attorno alla battaglia finale tanto concitata quanto appassionante (60 sono i minuti di preparazione, 60 quelli di combattimento con copioso spargimento di sangue) che vede contrapporsi i 13 guerrieri del titolo, mossi da una sola, disperata missione: quella di eliminare il giovane erede di uno shogunato, un cattivissimo signore feudale, e il suo regno di nefandezze e volgarità. Sarà una battaglia senza esclusione di colpi, con scene coreografate e inquadrate meravigliosamente in un perfetto equilibrio di mischia e caos dove nessuna goccia di sangue cade fuori posto.

13 Assassini è un modello di eleganza visionaria ma anche un’opera rivoluzionaria capace di rielaborare in chiave postmoderna (come già, a modo suo, fece Sam Peckinpah all’epoca de Il Mucchio Selvaggio) il genere che ebbe il suo maestro in Kurosawa, e che rese universale il mito dei guerrieri feudali senza più padrone, solitari, cinici, aggrappati ad una morale altissima. Come i samurai di Miike, disposti ad immolarsi, a gettare le pietre contro il nemico e a non nascondere la mano.

Dal 24 al 30 giugno 2011, ore 16.00, 18.50, 21.40

Visionario, via Asquini 33 - UDINE

13 Assassini (Juusan-nin no shikaku, Giappone 2010, 114’ )

di Takashi Miike

con Kôji Yakusho, Yusuke Iseya

Info:  C.E.C. - Centro Espressioni Cinematografiche

tel. 0432/299545

info@cecudine.org

www.visionario.info