Con l’incontro dedicato a Frida Kahlo al via il ciclo di incontri Metamorfosi femminile del dolore al Candiani

InConTri
Mestre (VE) - Prende il via da martedì 13 aprile alle ore 18.00 al Centro Culturale Candiani, con l’incontro dedicato a Frida Kahlo a cura di Elisabetta Ticcò, l’iniziativa dal titolo Metamorfosi femminile del dolore. La narrazione del dolore nell’opera di Virginia Woolf, Frida Kahlo e Camille Claudel, organizzata in collaborazione con l’Associazione Metabolé e il Centro Donna. Non ci sono parole condivise in grado di raccontare né strumenti adatti a misurare il dolore.  A differenza di quello acuto, il dolore cronico, generalmente, non lascia tracce visibili ma segna profondamente l’animo e rende insufficienti i rimedi della medicina tradizionale.. Ci vuole qualcos’altro che “stacchi il corpo da terra” per interrompere i “girotondi” del pensiero che alimentano il dolore e proprio il dolore narrato, o rappresentato per immagini, ha questa funzione catartica quando evoca nell’osservatore/lettore quello stato di sim-patia estetica. La non accettazione del corpo che si trasforma invecchiando o che subisce mutilazioni da malattie/traumi è causa di sofferenza e tocca spesso all’arte rendere sostenibile o addirittura allontana, almeno temporaneamente, il dolore. Queste metamorfosi al femminile sono visitate nelle opere di tre artiste vissute tra Ottocento e Novecento quando la donna, non più solo angelo del focolare, deve confrontarsi nell’ambito della coppia e del sociale con pari dignità e libertà. Questo cambiamento, anche se accettato e condiviso nell’ambito della coppia e della società continua, ancora oggi, ad essere motivo di sofferenza psichica e di somatizzazioni dolorose fino a sconfinare, in qualche caso, in atti di segregazione e di estrema violenza. Programma: Incontri: martedì 27 aprile, ore 18.00  Virginia Woolf con Bianca Tarozzi; martedì 11 maggio ore 18.00, Camille Claudel con Alessandro Parmiggiani                                           Proiezioni: martedì 20 aprile, ore 17.30 Frida di Julie Taymor - introduce Roberta Balmas; martedì 4 maggio, ore 17.30 Mrs. Dalloway di Marleen Gorris - introduce Ada Innecco; martedì 18 maggio, ore 17.30 Camille Claudel di Bruno Nuytten - introduce Roberta Balmas Ingresso libero