Lee Kit - You (you)

55. Esposizione Internazionale d’Arte –  la Biennale di Venezia - Il palazzo enciclopedico - Eventi collaterali

La mostra ‘You (you).’, che sarà presentata il 1 Giugno 2013 come Evento collaterale della 55. Esposizione Internazionale d’ Arte – la Biennale di Venezia, e’ un’importante mostra privata di Lee Kit, uno dei maggiori artisti di Hong Kong. La mostra ‘You (you).’ sara’ caratterizzata da una serie di nuove opere, tra cui suoni, video, performance dal vivo, oggetti di uso quotidiano e tessuti. La mostra e’ presentata in concomitanza con M+, il nuovo museo di cultura di arti visive del XX e XXI secolo situato nel distretto culturale di West Kowloon e con il patrocinio del Dipartimento per lo sviluppo dell’arte di Hong Kong (HKADC). Lars Nittve, curatore di fama mondiale e direttore esecutivo di M+, e’ il capo curatore della mostra.

‘You (you).' e’ concepito attraverso il richiamo di attimi collettivi e personali che permette di riflettere sulla creazione di ricordi, tempi e luoghi. Questa mostra e’ il seguito dell’analisi di Lee sul territorio ambiguo tra privato e pubblico ed il suo utilizzo di gesti ripetitivi, oggetti di uso quotidiano ed altri materiali astratti che ci riportano alla qualità della vita di ogni giorno. Sara’ anche caratterizzato da una serie di istallazioni spaziali che incorporano diversi elementi come l’interpretazione, immagini animate, oggetti preconfezionati e suoni. Il modo apparentemente casuale in cui vengono disposti questi oggetti nella mostra e’ studiato meticolosamente per creare emozioni e sensazioni, evocando alla memoria sia ricordi reali che immaginari.

Lars Nittve disse: “Lee Kit e’ uno dei principali artisti della scena dell’arte contemporanea di Hong Kong. Durante gli anni vissuti qui a Hong Kong, sono stato molto affascinato dal modo in cui, quasi senza sforzo, Lee Kit riesce ad unire una profonda conoscenza dell’arte contemporanea a qualcosa di personale ed intimo. I suoi lavori sono allo stesso tempo inflessibili e totalmente aperti alla partecipazione, personali ma allo stesso tempo pubblici. Riesce davvero a incorporare l’incertezza magnifica e fondamentale che e’ alla base di ogni opera d’arte – unendo tradizioni culturali antiche sia asiatiche che occidentali.

Nato nel 1978 a Hong Kong, Lee Kit attualmente vive e lavora tra Hong Kong e Taipei.

Malgrado utilizzi diversi stili artistico-mediatici, lo stile di Lee fonda le sue radici nelle sue esperienze vissute e nei luoghi passati. Lee ha iniziato la sua carriera come pittore presso la Chinese University of Hong Kong, periodo durante il quale si allontana dalle tendenze rappresentative  e dai limiti di un dipinto su tela, e riduce l’arte della pittura ad una serie ripetitiva di linee su stoffe, usando questo stile per documentare tempi ed emozioni. Queste stoffe dipinte a mano venivano poi trasformate ed utilizzate come oggetti d’uso quotidiano, come tovaglie, tende e coperte, facendo in modo che queste creazioni essenzialmente personali siano utilizzate anche nell'ambito del pubblico.  Le sue ultime realizzazioni sono un insieme di oggetti diversi, immagini e mezzi tali da creare scenari intimi ma allo stesso tempo sparsi qua che danno l’idea di relazioni non materializzate.

Lee ha presentato le sue mostre in rinomati musei internazionali, tra cui il New Museum e il MoMa di New York nel 2012 ed il Tate Modern a Londra nel 2010.Tra le sue mostre recenti ricordiamo Every breath you take., Minsheng Art Museum, Shanghai, China (2012), 1, 2, 3, 4…, Lombard Freid Projects, New York, USA (2011), Henry (Have you ever been this low?) Western Front, Vancouver, Canada (2011), Well, that’s just a chill, ShugoArts, Tokyo, Japan (2010), Someone Singing and Calling our Name, Osage, Hong Kong (2009), Remains from several days, Mori Gallery, Sydney, Australia (2008), ¾ suggestion for a better living, Para/Site Art Space, Hong Kong (2007). Ha anche partecipato a varie mostre di gruppo a livello internazionale come What should I do to live in your life? Sharjah Art Foundation, Sharjah, UAE (2012) Trading Futures, Taipei Contemporary Art Center, Taipei, Taiwan (2012), The Ungovernables, The New Museum, New York, USA (2012), Print/Out, The Museum of Modern Art, New York, USA (2012), No Soul For Sale, Tate Modern, London, UK (2010), Platform in Kimusa, Seoul, South Korea (2009), Farewell to Post-Colonialism, The 3rd Guangzhou Trennial, Guangdong Museum of Art, Guangzhou, China (2008), Sprout from White Nights, Bonniers Konsthall, Stockholm, Sweden (2008), Pearl River City, Contemporary Art Centre, Vilnius, Lithuania (2007). Lee ha ricevuto il premio Art Futures Award da Art HK nel 2012. I suoi lavori si trovano in diverse collezioni pubbliche e private in giro per il mondo, come la Stedelijk Museum voor Actuele Kunst e il Museo d’Arte di Hong Kong.

Scheda Evento

Quando:
Dal 1° giugno al 24 novembre 2013
Location:
Arsenale, Campo della Tana, Castello 2126 – VENEZIA
Artisti:
Lee Kit
A cura di:
Lars Nittve, Yung MA Commissari: LO Chung Wing, Victor e WONG Ying Wai, Wilfred
Organizzazione: M+, Museum for Visual Culture, Hong Kong Arts Development Council. Coordinatore a Venezia: PDG Arte Communications
Vernissage:
mercoledì 29 maggio preview per la stampa
Orario:
ore 10.00-18.00 (Chiuso il lunedi’, tranne durante la prima ed ultima settimana della mostra)
Contatto:
Arte Communications
Tel.: