Mirco Marchelli - Scena muta per nuvole basse

A Palazzo Fortuny, la mostra Fortuny e Wagner. Il wagnerismo nelle arti visive in
Italia
, con cui la Fondazione Musei Civici di Venezia ha inteso rendere omaggio al
grande compositore tedesco nell’anno del bicentenario della nascita, dando conto
dell’influenza che la sua musica ha significato per gli artisti, primo fra tutti Mariano
Fortuny, si arricchisce del contributo dell’artista e compositore italiano contemporaneo Mirco Marchelli, che, per l’occasione, presenta un’installazione musicale e una serie di dipinti e sculture dal titolo Scena muta per nuvole basse.

A cura di Paolo Bolpagni e Elena Povellato e promossa in collaborazione con
Galleria Traghetto Venezia, Marco Rossi Artecontemporanea e Cardelli&Fontana
Artecontemporanea, la mostra si sviluppa principalmente al terzo piano, in quella
che generalmente è conosciuta come la “soffitta” del Palazzo.
È questo il luogo che tradizionalmente in una “casa” raccoglie la memoria di chi vi
ha vissuto (e così è anche per la casa-atelier di Mariano Fortuny): un deposito di
materiali diversi, tra cui solitamente Marchelli sceglie gli elementi che poi usa per
comporre le sue opere: fogli strappati con scritture sbiadite, stoffe polverose,
cartoni e fotografie, rimodellati e ricomposti in nuove forme con un ordine di
musicale equilibrio.
In questo spazio suggestivo e luminoso l’artista propone un’installazione musicale
inedita in omaggio a Wagner e Fortuny, intitolata Nuvole basse. Un ampio cilindro
dalle pareti nere diventa “cassa di risonanza” per dodici tromboni e dodici flauti
che dialogano contrapponendosi, mentre grandi dipinti policromi e panchetti in
“muto” colloquio con libri, cartoni e tele, immerse nella cera e rimodellate come
inediti fagotti, vanno a completare l’esposizione. Lungo il percorso che conduce
all’ultimo piano, accanto alle opere di Mariano e degli altri artisti in mostra, ai
tessuti, ai dipinti del Ciclo wagneriano, “timidamente” si affacciano piccoli
manufatti in tela e cera, sgabelli con misteriosi pacchi legati con lo spago, sottili
ceramiche dalle luminose trasparenze che vanno a creare quel trait d'union a
completamento dell’indagine della mostra sulle influenze del wagnerismo, in cui
tutte le forme artistiche, musica in primis, concorrono allo stesso obiettivo:
“l’opera d’arte totale”.

Mirco Marchelli (Novi Ligure, 1963), poliedrico artista visivo e musicista, dà voce
da sempre alla sua creatività esprimendola in musica, poesia e pittura. La sua
formazione spirituale traspare nei suoi lavori, che si possono definire “pure opere
di pittura ‘travestite’ da oggetto, concentrato di storie intime e personali”.
Il catalogo, a cura di Paolo Bolpagni e Elena Povellato con foto di Mario Vidor, è
edito da Punto Marte editore.

Scheda Evento

Quando:
Dall'8 febbraio all'8 aprile 2013
Location:
Palazzo Fortuny, Campo San Beneto, San Marco 3958 - VENEZIA
Contatto:
Musei Civici Veneziani
Tel.:
0415209070