Il Balletto di Mosca con Lo Schiaccianoci a Gemona del Friuli e a Cordenòns

[img_assist|nid=17896|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Gemona del Friuli (UD) - a.ArtistiAssociati – Circuito Danza Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con Ert – Ente Regionale Teatrale Fvg, presenta un altro appuntamento da non perdere con la danza: Lo Schiaccianoci con il balletto di Mosca sarà in prima regionale, al Teatro Sociale di Gemona mercoledì 28 gennaio alle 21, e in replica, giovedì 29 gennaio, sempre alle 21, all’Auditorium Aldo Moro di Cordenòns. Lo Schiaccianoci, balletto in due atti e tre scene sulla trama di un racconto di R.T. Hoffmann, coinvolgerà il pubblico sulle musiche di Ciaikovskij con le coreografie di Alexander Vorotbikov. La musica sognante e fantasiosa di Ciaikovskij racconta della vigilia di Natale che il borgomastro di Norimberga decide di festeggiare attorno all’albero con la moglie e i due figli, Clara e Fritz. Drosselmeyer, un misterioso personaggio, tra numeri di magia e atmosfere oniriche, regala a Clara uno schiaccianoci di legno a forma di soldatino. Al termine della sontuosa festa, Clara, felice per il dono ricevuto, si addormenta stringendo il suo schiaccianoci tra le braccia. La magia farà volare la piccola in un mondo fantastico, dove il suo schiaccianoci si trasformerà in un bellissimo principe. Pëtr Il'ič Čaikovskij compose le musiche del balletto tra il 1891 e il 1892. La prima rappresentazione, che si tenne insieme alla prima dell'opera Iolanta dello stesso Čaikovskij, ebbe luogo il 18 dicembre 1892 presso il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Fu condotta interamente dal compositore italiano Riccardo Drigo e coreografata dal ballerino russo Lev Ivanov: questa esecuzione tuttavia ne limitò il successo. Una novità presente in quest'opera è la presenza di uno strumento che fu visto per la prima volta dal compositore a Parigi: la celesta. Čajkovskij lo volle assolutamente inserire nell'opera e lo aggiunse in alcuni passaggi del secondo atto. In Italia Lo Schiaccianoci arrivò solamente quattro anni dopo la prima rappresentazione, nel 1938, alla Scala di Milano, con la coreografia a cura di Margherita Froman. Lo Schiaccianoci è stato ripreso più volte dal cinema, dal teatro e anche dallo sport, soprattutto le sue musiche e la sua trama. Fondato nel 1990, il Balletto di Mosca di Coreografia Classica - La Classique, annovera fra le sue file danzatori di notevole tecnica classico - accademica provenienti dai maggiori teatri russi, dal Teatro Bolshoj di Mosca al Kirov di San Pietroburgo, da Kiev a Odessa e altri. Sempre molto richiesto il Balletto di Mosca- La Classique ha recentemente entusiasmato le platee di tutto il mondo con un tour internazionale di successo, raccogliendo consensi ed ovazioni in paesi quali l'Egitto, Marocco, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Italia, Austria, Norvegia, Israele, Thailandia, Taiwan, Cina, Giappone e Australia. Composta da 48 elementi fra corpo di ballo, solisti e primi ballerini la compagnia, la cui direzione artistica è affidata a Elik Melikov, vanta in repertorio i più famosi titoli della tradizione tersicorea. Per le prevendite: al teatro sociale di Gemona saranno aperte due giorni prima dello spettacolo dale 17 alle 19 e la sera dello spettacolo dale 17 (0432/970520); all’auditorium Aldo Moro di Cordenòns il giorno prima dello spettacolo dale 17.30 alle 19.30 e la sera dello spettacolo dale 19.30 (0434/932725). Per informazioni: a.ArtistiAssociati- Circuito Danza Friuli Venezia Giulia (0481-532317).