Error message

Il file non può essere creato.

La coreografa Ann Van den Broek con lo spettacolo Co(te)lette a B.Motion 2010

Pas de deux

Bassano del Grappa (VI) - Mercoledì 25 agosto, la seconda giornata di B.motion 2010, propone il debutto della video installazione del coreografo olandese Andre’ Gingras a Palazzo Bonaguro e al Remondini Co(te)lette della coreografa olandese Ann van den Broek.

La videoinstallazione di Andrè Gingras, visitabile fino al 4 settembre, si compone di tre ritratti: un acrobata di circo, una campionessa europea di boxe e un attore di film per adulti tracciano un ritratto crudo e spietato sulle loro rispettive professioni, sull’uso del corpo e sulla sua mercificazione. Qual’è il valore di mercato della bellezza, della giovinezza e del talento? Qual’è la loro idea in proposito e come la società percepisce quello che fanno per vivere? In questo lavoro André Gingras cerca di far emergere l’essere umano che si cela dietro il ruolo, prova a rompere le convenzioni riconosciute e a porre alcune questioni morali legate a forme di intrattenimento all’apparenza innocue.

Tutto ciò lo si può rintracciare nelle interviste che attraversano la videoinstallazione: Non ho iniziato a farlo per diventare famoso – afferma François Sagat protagonista dei due film scandalo presentati all’ultimo festival del cinema di Locarno -. Questa non è stata la mia prima motivazione. E’ stato un modo per provare a me stesso di essere una persona sensuale e sessuale, per provare di avere questo tipo di capacità rispetto al mio corpo”. La prima qualità che un boxeur dovrebbe avere - dichiara la campionessa europea Lucie Bertaud - è una volontà d’acciaio. Devi volere diventare davvero un boxeur perché questo non è uno sport comune, intendo sul piano fisico, specialmente per una ragazza.

Tra le artiste più interessanti di questa edizione di B.motion la coreografa olandese Ann Van den Broek propone lo spettacolo Co(te)lette in cui prosegue la sua analisi suei modelli comportamentali umani. Lo spettacolo, espressione di un vocabolario coreografico intenso e articolato, in Olanda ha vinto il prestigioso premio Zwaan come la più emozionante opera di danza della stagione teatrale passata. Prendendo spunto dalle teorie di Freud e Allport, Van den Broek traduce in danza i comportamenti che scaturiscono dalle pulsioni umane più segrete. Esseri (e corpi) che si dibattono senza posa tra la tentazione di abbandonarsi completamente al desiderio e il tentativo di tenerlo sotto controllo.

Ann Van Den Broek. dopo essersi diplomata alla Dansacademie di Rotterdam ha danzato per diversi coreografi portando avanti negli anni la ricerca di un personale linguaggio della danza finché dal 2000 si è dedicata ad un proprio percorso coreografico. Influenzata da diversi stili e dai linguaggi dei media Ann Van den Broek è in grado di creare un concentrato di emozioni e analisi della realtà fortemente personale. Dotata di un forte temperamento, cruda, analitica, espressiva, formale, filmica, dettagliata, reale: la sua arte è espressione dei tempi.

 

B.Motion 2010 - Operaestate Festival Veneto 2010

Mercoledì 25 agosto 2010

Palazzo Bonaguro - Bassano del Grappa (VI)

Inaugurazione della video installazione di Andrè Gingras

visitabile fino al 4 settembre con il seguente orario 10/13 e 15/18

ore 21:00 

Teatro Remondini

Co(te)lette

coreografie di Ann van den Broek

Info: Biglietteria Operaestate

tel. 0424 524214 – 0424 217811

tel. 0424 217819

www.operaestate.it