Massimo Mucci - Riprese «scorrette» / Duccio Pugliese - Portraits d'Indochine

Dal 27 novembre al 19 dicembre 2010

Massimo Mucci - Riprese «scorrette»

La mostra fotografica presenta una selezione di stampe in bianco e nero, di immagini scattate dal 1991 durante diversi viaggi a Parigi, Roma, Praga, Repubblica Ceca, Italia meridionale e recentemente a Venezia, Trieste, L’Aquila e Bosnia-Erzegovina. Le fotografie sono ispirate alle ricerche condotte negli anni Venti e Trenta dal fotografo Laszlo Moholy-Nagy, sul tema delle cosiddette “riprese fotografiche «scorrette»”. L’alterazione del punto vista scatena un effetto di astrazione dai soggetti ripresi, evidenziando nuove valenze estetiche inattese. Un percorso che ripropone l’esigenza di uno sguardo critico sulle cose e rinnova il significato della visione fotografica, con la tradizionale tecnica della pellicola bianco e nero.

Duccio Pugliese - Portraits d'Indochine

Ritratti di uomini, donne, bambini, fotografati durante il Capodanno Buddhista in Laos e in Cambogia, due Paesi che hanno subìto una storia tragica ed ingiusta, decisa altrove, a Washington, a Pechino, a Mosca.
Dalle macerie di quel passato, ancora drammaticamente presente, il sentimento religioso e la tradizione buddhista, mai spenti, regolano e permeano la società, com’è evidente da alcune immagini riprese nei templi, nelle case e nei mercati nel corso delle festività religiose: il Pi Mai in Laos e il Capodanno Khmer in Cambogia.
Dietro un’opaca patina di “modernità” e di globalizzazione, arrivata anch’essa fin qui, riaffiora l’Asia tradizionale e talvolta la vecchia Indocina coloniale francese; da qui il titolo scelto per la mostra. Le foto sono state scattate nel 2009 e nel 2010.

Scheda Evento

Location:
Galleria Comunale d'Arte Contemporanea Ai Molini, Via Roma 9 - Portogruaro (VE)
Tel.:
0421277224