Aziz Shokhakimov dirige a Venezia l’Orchestra Filarmonica della Fenice

Classica

VENEZIA - Lunedì 24 giugno 2013, il Teatro La Fenice ospiterà il secondo dei quattro concerti della stagione 2013 dell’Orchestra Filarmonica della Fenice, diretto dal venticinquenne maestro uzbeco Aziz Shokhakimov.

Il programma, dedicato al grande repertorio sinfonico russo e francese a cavallo tra Otto e Novecento, si aprirà con il Capriccio spagnolo op. 34 di Nikolaj Rimskij-Korsakov, eseguito per la prima volta a San Pietroburgo nel 1887, seguito dalla Seconda Suite (1919) dal balletto L’uccello di fuoco di Igor Stravinskij, composto nel 1910 per i Ballets russes di Sergej Djagilev. Nella seconda parte del concerto Aziz Shokhakimov si cimenterà con La mer, tre schizzi sinfonici per orchestra di Claude Debussy (Parigi 1905) e con il celeberrimo Bolero di Maurice Ravel, andato in scena all’Opéra di Parigi nel 1928 con la coreografia di Bronislava Nijinska interpretata da Ida Rubinstein.
Nata nel 2010 per iniziativa dei professori d’orchestra del Teatro La Fenice, l’Orchestra Filarmonica della Fenice proporrà nel 2013 altri due concerti, diretti rispettivamente da John Axelrod (16 settembre) e Diego Matheuz (2 dicembre).

Lo straordinario talento di Aziz Shokhakimov si è mostrato internazionalmente nel 2010 a Bamberga, conquistando a 21 anni il 2° premiodella Gustav Mahler International Conducting Competition sotto gli auspici dei Bamberger Symphoniker. Sono succeduti debutti esplosivi: in Germania con laStaatskapelle Dresden, la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen e i Düsseldorfer Symphoniker; in Italia con la Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna e l’Orchestra Verdi di Milano; in Polonia con la Sinfonia Varsovia; a Mosca con la National Philharmonic Orchestra of Russia di Spivakov; in USA con la Oregon Symphony Orchestra, la Pacific Symphony e in tour con I Musici di Montreal.Nato nel 1988 a Tashkent, Uzbekistan, è entrato nella Uspensky Music School for Gifted Children a 6 anni, dove ha studiato violino, viola e direzione d’orchestra (professor V. Neymer). A 13 anni debuttato con la National Symphony Orchestra of Uzbekistan, dirigendo la Quinta Sinfonia di Beethoven e il Primo Concerto per pianoforte di Liszt. L’anno seguente ha diretto la sua prima opera, Carmen, al National Opera and Ballet Theatre of Uzbekistan. Nel 2005, a 17 anni, è stato invitato a partecipare al programma di formazione della National Philharmonic Orchestra of Russia sotto la guida di Vladimir Spivakov, che è sfociata in un invito a dirigerel’orchestra in un concerto a sottoscrizione nel 2010. Subito dopo, ha ricevuto una sponsorizzazione dalla Vladimir Spivakov International Charitable Foundation. Nel 2006, appena diciottenne, ha assunto la posizione di Direttore Principale alla National Symphony Orchestra of Uzbekistan.
 
Orchestra Filarmonica della Fenice
Venezia e il Veneto hanno sempre dato grande importanza alla musica strumentale che ha avuto, pur tra varie vicissitudini, una continuità esecutiva, a dimostrazione che accanto al grande patrimonio melodrammatico vi è un quanto mai completo approfondimento di tutti gli aspetti musicali.
Molte sono le istituzioni musicali veneziane che attraverso i secoli hanno partecipato allo sviluppo di una straordinaria tradizione sinfonica dai Gabrieli, Vivaldi, Stravinskij fino ai giorni nostri. Su questo solco, per seguire una tradizione, ampliarla e svilupparla, si vuole inserire il progetto Filarmonica Teatro La Fenice. Una sfida che parte da Venezia e dalla Fenice con lo scopo di rinsaldare e rinvigorire il legame cultura-musica, tale da metterci allo stesso livello dei più avanzati paesieuropei.
Una sfida non soltanto culturale ma anche imprenditoriale, in quanto il progetto Filarmonica prevede un auto-sostentamento economico per consentire il quale è stato lanciato un appello al mondo economico cittadino. In un momento in cui sempre più limitati si fanno i finanziamenti statali e nel riguardo musicale un interesse minore rispetto al suo valore storico, il progetto Filarmonica si pone come un momento di ottimismo e di speranza che, unito al patrimonio costituito dal Conservatorio, dai musicisti e in generale dalla civiltà musicale veneziana e italiana ha l’obiettivo di espandersi e avvicinarsi a un pubblico sempre più vasto.
L’idea di un «progetto Filarmonica» si è quindi fatta strada in quest’ultimo decennio di storia del Teatro e della sua Orchestra: l’avvento del nuovo millennio ha portato nella compagine orchestrale una nuova linfa vitale e prospettive più ambiziose, per inserire a più ampio titolo la musica in quell’antico percorso che vede Venezia polo di avanguardia e di confronto tra le discipline artistiche e le culture internazionali.
Le finalità e gli obiettivi del progetto Filarmonica sviluppano la storica attenzione del Teatro La Fenice per la musica sinfonica proponendosi al pubblico con un organico orchestrale già collaudato ed apprezzato in Italia e all’estero, ulteriormente rinvigorito da un ricambio generazionale che vede nella qualità il parametro principale diselezione; tutto ciò quale fondamento imprescindibile per promuovere e confermare l’immagine di Venezia, del Teatro La Fenice e della sua Orchestra in Italia e nel mondo, proponendo nei propri concerti il grande patrimonio musicale del repertorio sinfonico e attivando collaborazioni e tournée in vari paesi con direttori d’orchestra e solisti di fama internazionale, con l’obiettivo di ritagliarsi un proprio spazio nel panorama delle grandi orchestre internazionali.
L’alto valore di tale iniziativa si evidenzia nell’adesione e nel patrocinio di un Presidente Onorario molto speciale: Umberto Veronesi. Straordinario scienziato, amante dell’arte e della cultura, che ha voluto accettare il nostro accorato invito a ricoprire talecarica, testimoniando così personalmente come genio, ricerca e ispirazione dialoghino tra arte e scienza in costante e reciproca osmosi.

Stagione Sinfonica 2013 del Teatro La Fenice

Lunedì 24 giugno 2013, ore 20.00

Teatro La Fenice, Campo San Fantin 1965, San Marco -

Orchestra Filarmonica della Fenice
direttore Aziz Shokhakimov

esegue
Nikolaj Rimskij-Korsakov, Capriccio spagnolo op. 34 d
Igor Stravinskij, Seconda Suite dal balletto L’uccello di fuoco
Claude Debussy, La mer, tre schizzi sinfonici per orchestra 
Maurice Ravel, Bolero

Biglietti:
I biglietti per il concerto di Aziz Shokhakimov sono in vendita a prezzi compresi tra i 10 e i 50 euro presso le biglietterie Hellovenezia del Teatro La Fenice, Piazzale Roma, Tronchetto, Lido, Mestre, Dolo e Sottomarina, presso tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza, e tramite biglietteria telefonica e  on-line del teatro.

Info: Biglietteria del teatro
tel. 041 2424
www.teatrolafenice.it