Recital del violinista Alessandro Simonetto al Politeama Rossetti di Trieste

Classica

TRIESTE - Torna ad esibirsi sul più prestigioso palcoscenico triestino il noto violinista Alessandro Simonetto: mercoledì 5 giugno, il Teatro Rossetti ospiterà l’atteso ritorno di uno dei musicisti più amati di casa nostra.

Polistrumentista, autore e arrangiatore, è presente da oltre vent’anni nel panorama musicale nazionale, grazie soprattutto alle prestigiose collaborazioni intrecciate negli anni al fianco di alcuni tra i più noti artisti della musica italiana d’autore. Proprio in quest’ambito Simonetto ha inserito l’utilizzo del violino e di altri strumenti inediti nella musica ‘leggera’ (mandolino, viola, mandola, bouzouki, ..) suonando nelle tournée e nei dischi di musicisti come Fiorella Mannoia (ha collaborato anche all’arrangiamento de “Il cielo d’Iralanda), Francesco Guccini, Paolo Rossi, Pierangelo Bertoli, Ron, Fabrizio De Andrè e tanti altri.

Il concerto intreccerà i repertori più noti di Alessandro Simonetto, a partire dalle musiche balcaniche e kletzmer che eseguirà con il fisarmonicista, pianista e organista Stefano Bembi, recentemente ospite a Tempo che fa di Fabio Fazio nella band di Paolo Rossi oltre che protagonista del Pupkin kabarett al Teatro Miela.

Accanto a un grande virtuoso della fisarmonica come Roberto Daris, il concerto si soffermerà poi su un atteso omaggio alla Musica Tzigana, un repertorio e una passione che unisce i due musicisti da oltre dieci anni. Simonetto e Daris (fisarmonicista, trascrittore e arrangiatore, negli ultimi anni sta seguendo un percorso filologico-musicale finalizzato alla ricerca dei nessi tra musica classica, folclore dell’est Europa, tango e jazz) formano un duo unico nel suo genere in Italia per repertorio e formazione, affiancando, alle melodie tradizionali di matrice ungherese e all'incedere ritmico dei classici russi, un repertorio di tradizione rumena, intarsiato di virtuosismi strumentali e asimmetrie balcaniche, nonché alcune perle del jazz manouche di Django Reinhardt e Stephane Grappelli. Il repertorio si estenderà alla musica classica di Brahms e Monti, fino al Libertango di Astor Piazzolla.

E proprio il Tango argentino sarà ulteriore, grande protagonista della serata. In questi anni Simonetto, pur proseguendo nella sua attività di musicista e arrangiatore, ha aggiunto un tassello alla sua ricca dimensione artistica, diventando uno dei punti di riferimento a livello regionale e triveneto per gli appassionati del tango argentino. Frequenti le milonghe da lui curate a Trieste e in regione, spesso accompagnate dalla sua musica dal vivo, come nel caso della manifestazione Di Tango in Tango che ha radunato moltissimi appassionati sotto la Loggia del Lionello a Udine. In scena al Rossetti per la sezione dedicata al tango il pianista Giorgio Marega che accompagnerà i migliori ballerini e maestri di Tango del Friuli Venezia Giulia. A chiudere il concerto arriveranno, infine, sul palco gli Hotel Rif, noto gruppo musicale di Vicenza da anni impegnato nella rivisitazione di musiche etniche e popolari di varie parti del mondo. Importante per gli Hotel Rif è stata la collaborazione degli ultimi anni con Patrizia Laquidara, che ha portato alla pubblicazione dell’album Il canto dell'anguana, premiato con la Targa Tenco quale miglior disco dialettale del 2011.

Alessandro Simonetto si è recentemente trasferito a vivere nel Castello di Medea, chiuso da anni: un’avventura ‘solitaria’ per rivitalizzare una delle più belle dimore storiche della regione. Già la prossima domenica (9 giugno) in occasione della “Festa degli spaventapasseri”, il giardino sarà riaperto al pubblico dopo 10 anni grazie al suo impegno. Alle 18.00 Simonetto si esibirà dietro il Municipio di Medea in duo con Stefano Bembi.

Mercoledì 5 giugno 2013, ore 20.30

Politeama Rossetti, Largo Giorgio Gaber 1 - TRIESTE

Recital del violinista Alessandro Simonetto

Le prevendite per il concerto al Rossetti sono aperte presso la biglietteria del Teatro (orari 8.30-12.30 e 16.00-19.30), così come on line sul circuito Vivaticket e nei punti vendita distaccati (Ticket point di Corso Italia, Centro commerciale Le Torri d’Europa, e Radioincorso presso l’Università di Trieste)