Error message

Il file non può essere creato.

Polli d’allevamento, Giulio Casale è il nuovo Signor G.

Foyer
[img_assist|nid=11770|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Correva l’anno 1978/1979 quando Giorgio Gaber portava nei teatri Polli d’allevamento. A distanza di quasi vent’anni il Signor G torna sulle scene attraverso l’interpretazione di Giulio Casale. Lo spettacolo arriverà anche nella nostra regione nei prossimi giorni per due repliche nel circuito ERT. Venerdì 18 gennaio, alle 20.45, Polli d’allevamento, firmato da Gaber e Sandro Luporini, sarà all’Auditorium Comunale di Zoppola, mentre il giorno successivo, sabato 19 gennaio, verrà ospitato dalla Stagione di Prosa della Carnia, al Teatro Auditorium Candoni di Tolmezzo (ore 20.30).Dalla scomparsa dell’artista, Polli d’allevamento è la prima riproposta del teatro-canzone di Giorgio Gaber riconosciuta e prodotta dalla Fondazione a lui dedicata, in collaborazione con il Teatro Filodrammatici di Milano. Le musiche sono quelle originali del 1978, riarrangiate per l’occasione da Franco Battiato e Giusto Pio.Polli d’allevamento viene ricordato dalla critica come lo show più dibattuto e provocatorio di Gaber a tutti i livelli, avendo segnato uno dei momenti di maggiore rottura rispetto ai temi precedenti. Lo spettacolo confermò Gaber quale protagonista assoluto del teatro-canzone italiano e al tempo stesso quale riferimento critico illuminato/illuminante per un’intera generazione.Giulio Casale, un passato da promessa del basket, è stato negli anni Novanta il frontman e fondatore del gruppo rock Estra. Il talento vocale di Casale è sempre stato affiancato da una grande espressività sul palcoscenico che lo ha portato, nel corso degli anni, ad una evoluzione verso il teatro-canzone tanto caro a Giorgio Gaber. Illusi d’esistenza fu, nel 2005, il suo[img_assist|nid=11771|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=449] primo spettacolo, la cui regia venne affidata a Roberto Citran. Data 2006, invece, il suo libro Se ci fosse un uomo – gli anni affollati del Signor Gaber, cui ha fatto seguito l’allestimento e la prima tournee di Polli d’allevamento.Tornando allo spettacolo, Polli d’allevamento è stato sicuramente uno dei più importanti lavori scritti e interpretati da Giorgio Gaber negli anni ’70 e chiude un decennio contrassegnato da eventi teatrali memorabili iniziati con ‘Il Signor G’ e proseguiti poi con Dialogo tra un impegnato e un non so, Far finta di essere sani, Anche per oggi non si vola e Libertà obbligatoria. E’ proprio nel corso di quegli anni che Giorgio Gaber si afferma come protagonista assoluto del teatro italiano. Con Polli d’allevamento accade qualcosa di importante e di decisivo nel percorso critico e intellettuale dell’artista e del suo co-autore Sandro Luporini; la polemica nei confronti di una ‘razza’ alla quale si erano sentiti legati da un totale, per quanto critico, senso di appartenenza, arriva qui al suo massimo livello espressivo. E da quel ‘noi’ attraverso il quale fino ad allora si erano espressi, gli autori passano ad un irrimediabile e definitivo ‘Io’ sempre più isolato, polemico e antagonista. Venerdì 18 gennaio 2008, ore 20.45Auditorium Comunale - Zoppola (PN) Sabato 19 gennaio 2008, ore 20.30Teatro Auditorium Luigi Candoni - Tolmezzo (UD) Polli d’allevamento di Giorgio Gaber e Sandro Luporini in collaborazione con il Teatro Filodrammatici di Milano Musiche di Giorgio Gaber riarrangiate da Franco Battiato e Giusto Pio con Giulio Casale Info: Biblioteca Comunale di Zoppola, tel. 0434979947Ufficio Cultura di Tolmezzo, tel. 0433487911www.ertfvg.it