Rapire l'aurora: sette spettacoli di teatro e danza per Centorizzonti 09 ad Asolo

Rassegne
[img_assist|nid=17219|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Asolo (TV) - Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte (Leo de Berardinis). Rapire l’aurora, preludio di un’alba per una civiltà teatrale a venire. Ad Asolo il Teatro Duse si fa esperienza in cui riconoscersi, per condividere il piacere intellettuale ma anche contraddizioni e incertezze del mondo in cui viviamo. Proseguendo nella direzione intrapresa in questi anni, il castello cinquecentesco diventa luogo di dialogo quotidiano con l’arte scenica, accoglie con disponibilità il contemporaneo e si prepara ad affrontare il futuro. Il progetto Centorizzonti, ideato dall’Associazione Culturale Echidna per la Città di Asolo, con la direzione artistica di Cristina Palumbo, instaura con i protagonisti un dialogo forte e diretto, segue da vicino gli sviluppi del loro discorso artistico, etico e critico, coinvolgendo il pubblico. Teatranti e spettatori sono così protagonisti di uno scambio vicendevolmente fortificante, da vivere durante le performance ma anche negli incontri diretti con gli artisti. Asolo è pronta per aggregare una comunità attorno ad una cultura lontana dall’intrattenimento mercificato, curiosa del piacere intellettuale e dell’esperienza artistica nella quotidianità. Sette spettacoli di teatro e danza, tra gennaio e[img_assist|nid=17220|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=396] aprile intrecciano il percorso di giovani talenti a volti più noti e familiari alla città: si parte a gennaio con la residenza di Maurizio Camilli, che abita il palcoscenico del Duse come occasione di ricerca personale e di interazione con la comunità. Passando attraverso le Ragazze di Lella Costa, L’Intervista di Maria Paiato e Valerio Binasco, i due spettacoli di Giuliana Musso dentro Un progetto di felicità e i Piccoli gesti di Davide Enia, il programma si conclude fuori dal palcoscenico, nella suggestiva cornice della Chiesa di San Gottardo dove Elena Bucci contribuisce a diffondere il Teatro. La nuova stagione sarà presentata al pubblico sabato 10 gennaio alle 18, in Sala Consiliare, un appuntamento speciale, per conoscere da vicino il programma, tra chiacchiere e convivialità.   Dal 31 gennaio al 23 aprile 2009 Teatro Eleonora Duse – Asolo (TV) Rapire l’aurora – Centorizzonti Asolo 09 Il programma Sabato 31 gennaio, ore 21.15 Maurizio Camilli – Balletto Civile Col sole in fronte messa in scena e scrittura fisica Michela Lucenti ideazione drammaturgia e scene Maurizio Camilli Col suo corpo ballerino il giovane attore trevigiano torna ad indagare le dinamiche sociali del Il giovane attore/ballerino trevigiano indaga le dinamiche sociali del Veneto calandosi nei panni di un elegante rampollo dei capannoni. In una società materialistica in cui il benessere economico non dà la felicità, si moltiplicano mostri e mostruosità, fino al parricidio. Scampare alla pena è possibile, ai sensi di colpa è discutibile. Ai legami, impossibile. ore 18 incontro con Maurizio Camilli Da ‘Ccelera a Col sole in fronte Venerdì 13 febbraio, ore 21.15 Lella Costa Ragazze regia di Giorgio Gallione Nel nuovissimo spettacolo di Lella Costa, le sfaccettature dell’animo femminile sono esposte in tutta la loro contraddittoria complessità, attraverso una carrellata di personaggi in dialogo tra loro nel tempo e con noi, oggi. Di fronte ad una crisi generalizzata l’autoironia proposta da Ragazze sembra il paradigma più risolutivo in una lezione di ‘testardaggine’. [img_assist|nid=17221|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=427]Sabato 7 marzo, ore 21.15 Giuliana Musso Nati In Casa regia di Massimo Somaglino La straordinarietà della nascita era ancora più accentuata quando si nasceva in casa, tra le mani protettive di levatrici eroiche, sullo sfondo di un NordEst povero ma armonizzato con i ritmi naturali. All’evocazione di protagonisti e ambienti che accoglievano l’evento, si alternano graffi satirici contro l’ospedalizzazione disumanizzante e la mercificazione del benessere. ore 18 incontro con Giuliana Musso Dal nascere al morire Domenica 15 marzo, ore 21.15 Giuliana Musso, Beatrice Schiros, Gianluigi Meggiorin Tanti Saluti regia Massimo Somaglino ricerca e drammaturgia Giuliana Musso Attorno ad una cassa da morto si ride grazie a tre nasi rossi che raccontano paure, smarrimenti, soluzioni paradossali e, con ironia, invitano ad accogliere la morte con un sorriso aiutando chi resta a vivere il distacco con serenità. Sabato 4 aprile, ore 21.15 Maria Paiato – Valerio Binasco L’intervista di Natalia Ginzburg regia Valerio Binasco L’Italia che resiste affiora nell’intesa che scaturisce tra due sconosciuti: un giornalista incapace di appassionarsi agli intrighi sentimentali di un politico vizioso; e la compagna di questo, capace di preservare con dignità, quanto di positivo resta dalla fine di un matrimonio. Giovedì 9 aprile, ore 21.15 Davide Enia I Capitoli Dell’infanzia Capitolo 2 Piccoli gesti inutili che salvano la vita musiche composte ed eseguite in scena da Giulio Barocchieri e Rosario Punzo Secondo capitolo del ciclo che racconta la vita di tre fratelli: dalla perdita dell’innocenza, dei sogni alla fatica della miniera, il buio senza stelle. Una narrazione lirica e visionaria capace di restituire a Palermo il suo alone magico ed epico. Giovedì 23 aprile, ore 21.15 Chiesa di San Gottardo Elena Bucci Juana De La Cruz o le insidie della fede musiche originali dal vivo Andrea Agostini testo e messa in scena Elena Bucci Nel seicento in Messico una donna di umili origini, amante della conoscenza, indossa l’abito monacale per perseguire gli studi, ma la sua intelligenza e forza creativa risulterà scomoda all’Inquisizione, incapace di rispondere alla domanda “Perché mai Dio dovrebbe preferire l’ignoranza alla scienza?”.   Biglietti dal 19 gennaio 18 euro / 15 euro Ragazze 15 euro / 12 euro L’intervista 12 euro / 10 euro Col sole in fronte, Nati in casa, Tanti Saluti, Piccoli Gesti, Juana de la cruz 8 euro - Speciale Nati in casa per abbonati 46 euro - Carnet 4 spettacoli a scelta 15 euro – Carnet Nati in Casa + Tanti saluti Abbonamenti dal 9 gennaio 6 spettacoli intero 69 euro, ridotto 58 euro (escluso Nati in Casa) Info: Echidna associazione culturale Tel 041412500 www.echidnacultura.it