The Syringa Tree, ventiquattro personaggi in cerca di Rita Maffei a Teatro Contatto

Foyer
[img_assist|nid=27030|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE - Debutta in prima edizione italiana per la stagione di Contatto e in collaborazione con Calendidonna 2010, dal 6 al 14 marzo al Teatro S. Giorgio di Udine (inizio ore 21.00) la pluripremiata pièce teatrale dell’attrice e scrittrice sudafricana Pamela Gien, The Syringa Tree. Dopo due anni di repliche ininterrotte nel “quartier generale” dei teatri newyorkesi, a Broadway, due mesi di rappresentazioni al National Theatre di Londra, una tournée in Nord America arrivata fino a Cape Town, in Sudafrica, raccogliendo innumerevoli premi, fra cui il più prestigioso in America, il Village Voice/Obie Award (vinto nel 2001 come miglior spettacolo e per la miglior interprete dell’anno), questa fortuna pièce arriva finalmente anche nel nostro Paese. Un anno fa, Rita Maffei, attrice e regista del CSS, legge il testo che lesuggerisce l’amica traduttrice Maria Adele Palmeri, residente da anni a Cape Town e che conosce l’avventurosa e felice storia di questo spettacolo, e resta affascinata da quel racconto – un’epopea sul Sudafrica dai tempi delle discriminazioni dei neri nell’era dell’apartheid fino al Sudafrica libero di Nelson Mandela di oggi. Lo spettacolo rappresenta anche un’autentica sfida interpretativa per ogni attrice lo voglia portare in scena. The Syringa Tree affida infatti a un’unica attrice il compito di dare vita in scena a ben 24 diversi personaggi - donne, bambini, uomini bianchi, neri, giovani, vecchi, di etnia xhosa o zulu, afrikaans, inglese o ebrea – in un vortice continuo di trasformazioni. Un colpo di fulmine per Maffei che è diventato realtà sul palcoscenico quando Larry Moss, regista della versione americana dello spettacolo prodotta da Matt Salinger (e figlio dello scrittore D.J. Salinger), ha accettato di dirigerla nella prima versione in lingua italiana di The Syringa Tree. Per un mese Rita ha dunque provato lo spettacolo fra New York e Los Angeles sotto la guida del [img_assist|nid=27031|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=410]regista e formatore di attori e star hollywoodiane come Helen Hunt, Hillary Swank, Jim Carrey, Jason Alexander. Sempre in America Rita ha avuto modo di incontrare e farsi seguire nelle prove dalla stessa Pamela Gien, mentre il suo trainer di movimento è stato Jean-Louis Rodrigue, coach di attori come Juliette Binoche, Ian McKellen, Helena Bonham Carter, Keanu Reeves, Hilary Swank, Jonathan Pryce. La storia di The Syringa Tree inizia nei primi anni Sessanta in un sobborgo di Johannesburg. Narrate attraverso gli occhi di Elisabeth Grace, una bambina di sei anni che nel corso dello spettacolo diventerà una donna, lo spettacolo ci coinvolge nelle storie dei diversi destini di due famiglie – una di bianchi benestanti, l’altra di servi neri - attraversano quattro generazioni. In una scena semplice – adattata per la versione italiana da Luigina Tusini – dominata da un’altalena e un fondale capace di ricreare le luci e i colori dell’Africa, dall’alba al tramonto (curate da Stefano Mazzanti), il racconto scritto da Pamela Gien dà vita con grazia al mondo della giovane Elizabeth, della sua famiglia e di quella della sua amata tata Salamina, di etnica xhosa... Evitando la retorica e il melodramma, l’opera ritrae un Sudafrica nel periodo più buio della sua Storia, attraverso il tenero punto di vista di un’infanzia che ne testimonia al tempo stesso la bellezza quasi intossicante, l’ingiustizia e la brutalità. La replica 7 marzo è presentata nell’ambito di Calendidonna 2010, settima edizione della manifestazione promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, dedicata agli universi culturali e artistici al femminile del Sudafrica. Stagione Teatrale 2009-2010 Teatro Contatto 09-10 - XXVIII stagione - Calendidonna 2010 In Sudafrica Dal 6 al 14 marzo 2010, ore 20:45 Teatro S. Giorgio, via Quintino Sella - UDINE The Syringa Tree di Pamela Gien traduzione di Maria Adele Palmeri in scena Rita Maffei regia Larry Moss e Rita Maffei speciali collaborazioni artistiche di Jean-Louis Rodrigue, Matt Salinger e Pamela Gien disegno luci Stefano Mazzanti realizzazione scene Luigina Tusini Una produzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG in collaborazione con Matt Salinger con il sostegno di Comune di Udine - Assessorato alla Cultura/Calendidonna 2010 prima edizione italiana assoluta Info: CSS Udine tel. 0432504765 info@cssudine.it www.cssudine.it