Il ventaglio di Goldoni rivisto da Damiano Micheletto al Remondini di Bassano

Foyer

Bassano del Grappa (VI) - Martedì 26 e mercoledì 27 marzo  alle ore 21.00 il Teatro Remondini di Bassano del Grappa ospita Il ventaglio di Goldoni, spettacolo del teatro Stabile del Veneto con la regia di Damiano Micheletto.

Damiano Michieletto, giovane regista veneto, reinterpreta Il Ventaglio di Goldoni in chiave moderna. Un Goldoni in chiave contemporanea, divertente e pieno di ritmo, animato da 12 giovani e bravissimi attori che ballano, si incontrano, si scontrano, litigano, si odiano, si amano... e tutto a causa di un ventaglio. Una sarabanda di equivoci, manovrati dalla figura di Cherubino, per insegnare ai protagonisti a mettere da parte le proprie maschere e imparare ad amare con sincerità.

Mi piace questo testo  -  spiega il regista Daminano Micheletto nelle note di regia - perché è una storia d'amore  sospesa nel tempo e nello spazio: non è collocata da Goldoni in uno spazio preciso, e non ci sono elementi sociali che forzano i  personaggi in una determinata cornice storica. Tutto questo mi affascina perché lascia libera l'immaginazione, degli interpreti prima e dello spettatore poi.  Mi piace perché dà la possibilità di lavorare con gli attori mettendo l'accento su una recitazione fisica, per inventare  personaggi che invece nella scrittura sono ritratti molto rapidamente. Mi piace perché è una scrittura basata esclusivamente sul ritmo, capace di sintetizzare queste maschere umane in un microcosmo di relazioni tutte legate assieme. Penso ad uno spettacolo frizzante, leggero, erotico.

Per circa due ore e mezza il pubblico ride, si diverte nel vedere i personaggi che ballano, si incontrano, si scontrano, litigano, si odiano, si amano a causa di un ventaglio.
Un ventaglio che passa di mano in mano, ad un ritmo indiavolato, simbolo dell’erotismo, scoccato come una freccia da un Cherubino sbadato, movendosi trai personaggi, arrivando a comandarli, provocarli, divertendosi alle loro spalle,  giocando con i loro sentimenti, contagiandoli sino alla follia.
Tutti vengono coinvolti nella vicenda del ventaglio, diventando violenti, accecati per amore, folli di gelosia, ridicoli nelle loro smanie, impugnano pistole e coltelli, si minacciano.... e tutto per un niente, per un piccolo ventaglio che non vale neanche due lire. Ma in realtà si tratta dell'amore: l'amore non ha prezzo e per amore si sono sempre fatte le più immense follie...

Diversi ed efficaci gli espedienti teatrali per creare divertenti ed insolite reazioni che molto si avvicinano alle pagine di un fumetto o da sequenze filmiche. Il tutto è ravvivato da interessanti giochi di luce che illuminano chi parla e nascondono il superfluo. Lo spettacolo affascina anche un pubblico giovane (non sempre in sintonia con le rappresentazioni tradizionali dei testi goldoniani) in quanto dinamico, fresco, spiritoso e ricco di spunti di riflessione sul sempre attuale tema dell’amore nelle sue molteplici sfumature.
Uno spettacolo che sa attualizzare un grande classico, dando una bella spolverata a una storia intrigante e sensuale.

Stagione Teatrale 2012-2013

Martedì 26 e mercoledì 27 marzo 2013, ore 21:00

Teatro Remondini - Bassano del Grappa (VI)

Il ventaglio
di Carlo Goldoni
regia di Damiano Michieletto
Scene Paolo Fantin
Costumi Carla Teti
Disegno luci Alessandro Carletti

personaggi e interpreti
Conte Alessandro Albertin
Crespino Silvio Barbiero
Evaristo Daniele Bonaiuti
Geltruda Katiuscia Bonato
Candida Giulia Briata
Moracchio Nicola Ciaffoni
Barone Emanuele Fortunati
Limoncino Matteo Fresch
Susanna Manuela Massimi
Il ventaglio Giuseppe Nitti
Giannina Silvia Paoli
Coronato Pierdomenico Simone

direttore di scena Andrea Patron
elettricista Alessandro Scarpa
macchinista Vito Bonora
sarta di scena Romilda Zaccaria
amministratrice di Compagnia Suela Laci
organizzazione Patrizia Baggio

Biglietti in vendita presso l’Ufficio Operaestate in Via Vendramini 35, tel. 0424 524351

Info: tel. 0424 524351

comunicazionefestival@comune.bassano.vi.it

www.operaestate.it