Laura Curino con Passione apre la Decima Era di Anagoor a Castelfranco Veneto

Rassegne

Castelfranco Veneto (TV) - Giovedì 2 agosto 2012, al Teatro Accademico una delle narratrici più rappresentative della scena italiana, porta sul palco il suo storico spettacolo Passione. La serata, inserita nel ricco cartellone di Operaestate Festival Veneto, apre anche la rassegna curata da Angoor Decima Era, che si svolge a Castelfranco Veneto.

Dal 2 al 4 agosto a  Decima Era per tre giorni artisti e compagnie del miglior teatro italiano si alterneranno per dare voce alla loro passione per l’umano nel tentativo commovente di raccontarlo. Non uno sguardo al futuro. Né uno al passato. Ma una fotografia del presente. Un’istantanea di noi stessi oggi. Chi siamo? Come stiamo? Siamo felici? È questo il tema, quest’anno, della festa teatrale che ogni anno da dieci anni Anagoor organizza, d’estate, tra gli spazi della città e quelli della campagna circostante. Così Anagoor desidera celebrare l’avvio di una decima era, augurandosi che l’esperienza possa non chiudersi definitivamente come sembrerebbe invece scrutando l’orizzonte delle disponibilità economiche e politiche.

Ad aprire, il 2 agosto al Teatro Accademico di Castelfranco alle ore 21, Laura Curino narra il suo innamoramento per  il teatro, quell’incantamento di fronte al mistero della rappresentazione che tocca tutti noi. Passione è uno spettacolo storico dell’attrice torinese, il suo manifesto, un irrefrenabile, divertente e struggente canto all’uomo, ad una certa Italia, al teatro.

Dai condomini della cintura torinese, dove la rapida im¬migrazione del dopoguerra mescolava dialetti e abitudini in quella che sarebbe diventata l’Italia di oggi, Passione racconta della scoperta del teatro e del progressivo raffinamento di una vocazione.

Il quadro della vicenda raccontata da Laura Curino e il primo significato di Passione è quello dell’amore per la recitazione nato una sera andando a vedere uno spettacolo; una passione che diventa anche la via di salvezza per la protagonista della catastrofe umana che è l’oggettivo contesto in cui si svolgono gli incontri. I personaggi rievocati con un’abilità bozzettistica sono infatti di una comicità travolgente e malinconica.
Immediatamente riconoscibili nella periferia di una qualunque città moderna, raccontano di comunità che non esistono più e di modi di vedere il mondo che, privati del loro contesto, sono pateticamente inadeguati. Ne emerge un quadro nell’insieme affettuoso, che pure ha il pregio di non mascherare sentimentalmente il crollo dell’arcaico italiano nella confusa modernizzazione di cui siamo figli. Passione è anche il doloroso percorso, attraverso un itinerario delineato con lucidità, dalla comunità alla solitudine, dall’essere come gli altri e tra gli altri, alla scoperta che gli altri non esistono genericamente ma che sono tante persone diverse. La loro follia, i loro sentimenti, le am¬bizioni di ciascuno costringono progressivamente a scavarsi addosso un’identità che non può più venire scambiata con quella di un altro. E’ insomma il racconto di una formazione del sé, dello scoprirsi con gli anni consegnati a un destino che si era appena intravisto all’inizio della vita.

La serata proseguirà nei cortili di Villa Bolasco dove Barokthegreat, progetto performativo della coreografa Sonia Brunelli e della musicista e artista visiva Leila Gharib, darà origine ad una figura dalla grande potenza: in The Origin una nera regina barocca con un grande abito sgargiante, danzerà negli spazi di questo meraviglioso e decadente complesso architettonico, evocando vibrazioni di altri tempi nel tempo presente.
Contemporaneamente sotto il portico della bella barchessa il Teatro dei Sapori offrirà un convivio che sposerà la
danza vorticosa delle figure di Anagoor che animano l’installazione video Il fortunale delle immagini.

La sera del 3 agosto in West, della compagnia ravennate Fanny & Alexander, un’altra straordinaria attrice, Francesca Mazza - Premio UBU come migliore interprete nel 2010 proprio per questo spettacolo – darà letteralmente corpo e voce a paure e frenesie, ossessioni compulsive, insieme estremamente personali e di tutti, sullo sfondo di un’idea dell’Occidente: subdolo incantatore che ingabbia e prevarica. West avrà luogo nel cortile nobile di Villa Bolasco alle ore 21. A seguire, alle ore 23, presso la Conigliera, spazio teatrale di Anagoor, situato in aperta campagna a Castelminio di Resana, sarà la volta di Codice Ivan con GMGS: What The Hell Is Happiness?, un’ indagine non comune ad opera di questo originalissimo collettivo artistico sull’idea che noi ci facciamo della felicità e sui vuoti appagamenti sostituitivi a cui continuamente non riusciamo a rinunciare.

Chiudono la tre giorni due formazioni tra le più apprezzate del panorama nazionale: i friulani Cosmesi e i fiorentini Teatro Sotterraneo. Sabato 4 agosto presso La Conigliera di Castelminio di Resana spetterà a loro raccogliere il testimone affrontando due anime antichissime del teatro: il comico e il tragico. Se Teatro Sotterraneo in Homo Ridens (ore 21) affronterà con divertita lucidità i meccanismi della risata svelandone i risvolti più inquietanti e scomodi, Cosmesi in Nero EP trasformerà in visione e musica la percezione tenebrosa della crisi, le paure, l’instabilità.

Dal 2 al 4 agosto 2012

Teatro Accademico, Via Garibaldi - Castelfranco Veneto (TV)

Villa Revedin Bolasco, Borgo Treviso - Castelfranco Veneto (TV) 

La conigliera, Via Palù 11, loc. Castelminio -  Resana (TV)

X | Decima Era 2012   - X edizione
teatro contemporaneo in forma di festival

Il programma

Giovedì 2 agosto 2012

ore 21.00

Teatro Accademico

Passione

di e con Laura Curino

ore 22.30

Villa Revedin Bolasco

Teatro dei Sapori e Anagoor

Il fortunale delle immagini

ore 23:00

Villa Revedin Bolasco

Barokthegreat in The Origin
     
Venerdì 3 agosto

ore 21.00

Villa Revedin Bolasco

Fanny&Alexander in West
      
ore 23:00

La Conigliera

Codice Ivan in GMGS
     
Sabato 4 agosto

ore 21.00

La Conigliera

Teatro Sotterraneo in Homo Ridens
     
ore  22.30

La Conigliera

Cosmesi in Nero EP

In caso di maltempo lo spettacolo West si terrà al Teatro Accademico

Biglietti ingresso allo spettacolo di Laura Curino + Villa Bolasco €10; ingresso solo in Villa Bolasco € 5.
3 e 4 agosto intero €14, ridotto €10

Manifestazione realizzata con il patrocinio e il contributo di Regione del Veneto, Provincia di Treviso, Comune di Castelfranco Veneto, Comune di Resana

Info: tel. 347 005180387

www.informadifestival.com