Titino Carrara e Maurizio Camardi portano in scena Massimo Carlotto al Teatro Benetollo di Padova

Foyer

PADOVA - Venerdì 15 aprile, approda sul palcoscenico del Piccolo Teatro Tom Benetollo di Padova La terra della mia anima: Titino Carrara e il sax di Maurizio Camardi ripercorrono le vicende e le atmosfere di un fuorilegge d’altri tempi,  Beniamino Rossini, uno dei protagonisti dei romanzi di Massimo Carlotto.

Storia di contrabbando e rapine, amicizie e amori, tradimenti e passioni politiche come in una sequenza da film di avventura. Dura: perché la vita del criminale è dura. Divertente perché Beniamino Rossini è uomo di estro e coraggio che dalla passione trae il gusto e l'arte di inventare la vita. Commovente perché la vita non sempre mantiene ciò promette. Dalla Milano liberata del dopoguerra, attraverso le montagne, con la bricolla in spalla al confine con la Svizzera: la figura di Beniamino Rossini, gentiluomo di malavita, esce dalle pagine noir dello scrittore e sceneggiatore padovano Massimo Carlotto.

Dopo Strada Carrara, storia di un bambino figlio di attori nomadi, Titino Carrara è di nuovo in scena, sotto la direzione di Laura Curino con le musiche di Maurizio Camardi, per raccontare un’altra storia di vita vera dal sapore avventuroso: la storia romantica e commovente di Beniamino Rossini gentiluomo di malavita: il carissimo amico che Massimo Carlotto aveva già trasformato in uno dei protagonisti della serie l’Alligatore.
Dalla Milano liberata del dopoguerra, attraverso montagne, bricolla in spalla sul confine con la Svizzera; a bordo di un maiale della Regia Marina trainando sotto le acque gelide del lago di Lugano 8.000 pacchetti di sigarette a viaggio. Aerei, elicotteri e poi in mare: dal Libano a Malta, da Venezia alla Spagna alla Croazia.
Storia di contrabbando e rapine, amicizie e amori, tradimenti e passioni politiche come in una sequenza da film di avventura. Divertente perché Beniamino Rossini è uomo di estro e coraggio che dalla passione trae il gusto e l’arte di inventare la vita.
Un personaggio letterario, dunque, ma non solo: pochi sanno che Beniamino Rossini esistette veramente. La terra della mia anima è infatti il racconto autobiografico che Carlotto, divenutone amico, raccolse dalle testimonianze di Rossini.

Universi diversi 2011. Arte e scienza tra sacro e profano - Sacrearmonie

Venerdì 15 aprile 2011, ore 21.30

Piccolo Teatro Tom Benetollo - PADOVA

La terra della mia anima

di Massimo Carlotto

riduzione di Laura Curino e Titino Carrara
musiche di Maurizio Camardi
con Titino Carrara (voce recitante) e
Maurizio Camardi (sassofoni, duduk, elettronica)
regia di Laura Curino

Biglietti: unico € 10.00

Info: Settore Attività Culturali
Tel. 049 8204547
infocultura@comune.padova.it
padovacultura.padovanet.it

Scuola di Musica Gershwin
Tel 342 1486878
info@spaziogershwin.org
www.spaziogershwin.org/