L'Universo è fatto di storie non solo di atomi: a Trento un incontro sui raggiri scientifici

Pocket News

TRENTO - Cent'anni di scoperte scientifiche: quanti sbagli e abbagli, quanti imbrogli e raggiri? La scienza è al di sopra di ogni sospetto o è bene non fidarsi ciecamente? Domande forse sorprendenti per chi ha sempre pensato che il metodo della ricerca scientifica non sia facilmente manipolabile da malintenzionati e imbroglioni.

La realtà dimostra come nemmeno la ricerca scientifica sia immune da interessi di parte e truffe.
Alcuni dei più curiosi casi di mezze verità e di falsificazioni che hanno riguardato studi e scoperte scientifiche dell'ultimo secolo saranno presentate al pubblico e analizzate da Stefano Oss (docente del Dipartimento di Fisica dell'Università di Trento) lunedì 25 marzo alle 17.30 nella sala conferenze "Alberto Silvestri" del Dipartimento di Economia e Management (via Inama, 5).

La discussione prenderà spunto dal libro L'Universo è fatto di storie non solo di atomi. Breve storia delle truffe scientifiche (Neri Pozza, 2012) di Stefano Ossicini (professore di Fisica sperimentale al Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria dell'Università di Modena e Reggio Emilia). Il volume dando conto di clamorosi episodi di truffe e di errori scientifici, di controversie, frodi e illusioni getta una luce nuova per comprendere i problemi più attuali di validazione dei risultati, meccanismi di autocorrezione e informazione pubblica trasparente delle ricerche scientifiche.

Info: www.unitn.it/evento/libro-ossicini