Presentata a Pordenone Dedica 2013 a Javier Cercas

E20
Protagonista della XIX edizione uno dei più importanti romanzieri europei di oggi

PORDENONE - E' stata presentata ufficialmente questa mattina, lunedì 18 febbraio 2013 a Pordenone, la 19a edizione di Dedica, in programma dal 9 al 23 marzo, che quest'anno avrà come protagonista Javier Cercas, uno dei più importanti romanzieri europei di oggi.

La scrittura come ricerca di verità sarà il filo conduttore dei dieci appuntamenti nei quali è declinato il festival, curato dalla professoressa Annamaria Manfredelli, incentrato su un autore di cui hanno scritto con entusiasmo Mario Vargas Llosa, J. M. Coetzee, Doris Lessing, Susan Sontag. A partire da “Soldati di Salamina” Cercas si confronta con il passato più scomodo del suo Paese, proponendosi di “scandagliarlo per capirlo, senza pregiudizi né volontà di oblio”: un’investigazione che, misurandosi con le ambiguità della storia e della cronaca, è un tentativo di dare ordine al disordine della realtà e insieme un atto di fede nella forza ideologica della letteratura.

Incentrato su un singolo autore - il che ne fa un unicum nell’ambito delle rassegne letterarie italiane - il festival, proprio per questa sua originale formula, negli anni è diventato veicolo di promozione per Pordenone, per il suo territorio e per l’intera regione. Nell’arco di due settimane offrirà al pubblico la possibilità di approfondire la conoscenza di Cercas e del suo mondo. E lo farà attraverso proposte che mettono in campo vari linguaggi ed espressioni artistiche diverse: conversazioni, spettacoli, mostre, conferenze, musica, nel segno di un percorso organico di riflessione sull’opera e sul pensiero del dedicatario.
.
Cornice degli eventi in calendario saranno il Teatro Verdi, il Convento di San Francesco, il Municipio e PArCO - Spazi espositivi di via Bertossi.

Il primo appuntamento del festival, Dedica a Javier Cercas, sabato 9 marzo, nel Teatro Verdi, alle 16.30, sarà una conversazione con Cercas e Bruno Arpaia, giornalista, scrittore e traduttore, che ci accompagnerà nell’universo culturale del protagonista.
Altri importanti approfondimenti sono contenuti nella monografia che da sempre accompagna il festival. Curata per questa edizione dallo stesso Arpaia, essa contiene anche due scritti inediti di Cercas, che l’autore ha gentilmente concesso a DEDICA.

Domenica 10 marzo, alle 11, negli  Spazi espositivi di Via Bertossi (PArCo), DEDICA proseguirà con l’inaugurazione della mostra fotografica Tan lejos, tan Cercas - il mondo di un narratore. L’autore è Daniel Mordzinski, conosciuto anche come “fotografo degli scrittori” per aver ritratto i protagonisti più importanti della letteratura ispanica, da Gabriel Garcia Marquez a Mario Vargas Llosa e Luis Sepulveda. Nella mostra pordenonese egli racconta per immagini l’universo affettivo e culturale di Javier Cercas: dagli aspetti più intimi e privati ai numi tutelari di Cercas (i volti di scrittori cui egli è legato da affinità intellettuali) fino alle tappe di un viaggio Girona - Barcellona che ritrae Cercas in alcuni dei luoghi in cui sono ambientate le vicende di tanti protagonisti dei suoi romanzi.

La parola si farà teatro – come avviene in ogni edizione del festival – con alcune produzioni teatrali di Thesis per DEDICA
La prima, martedì 12 marzo, alle 20.45, nel convento di San Francesco, Relatos reales, è una lettura teatrale dall’omonima raccolta di Javier Cercas, con Piero Steiner, attore e regista catalano, accompagnato dalle musiche dal vivo eseguite da Tomàs Frauca. La regia è di Mercè Mas Framis.

Anatomia degli eroi è il titolo del reading teatrale (da Soldati di Salamina e Anatomia di un istante di J. Cercas) in calendario il 20 marzo, alle 20.45, ancora  nel Convento San Francesco, con Giuseppe Cederna e Bruno Arpaia e le musiche dal vivo eseguite da Alberto Capelli. Cederna e Arpaia ripercorreranno, in scena, uno dei temi ricorrenti nell’intera opera di Javier Cercas: quello dell’eroismo e delle diverse forme che assume alla fine della modernità.

DEDICA sarà anche cinema quest’anno: lunedì 18 marzo, alle 20.45, nel Ridotto del Teatro Verdi, in collaborazione con Cinemazero sarà proiettato il film Soldati di Salamina di David Trueba. Tratto dal best seller di Javier Cercas, scava nella ferita della guerra civile spagnola.

L’approfondimento sulla cultura iberica e in particolare sulle vicende che hanno profondamente lacerato la Spagna negli ultimi due anni, a partire dalla grave crisi economica, sarà al centro della conversazione La Spagna oggi. Paradigma di una più vasta realtà? che metterà a confronto tre intellettuali spagnoli di primo piano, guidati da Bruno Arpaia: oltre a Cercas, lo scrittore e giornalista  Ignacio Martínez de Pisón e il regista David Trueba.

Attraverso la conversazione Scrivere la storia, scrivere le storie che avrà luogo giovedì 21 marzo alle 20.45, nel Convento di San Francesco,  
Javier Cercas e lo scrittore José Manuel Fajardo, stimolati da Pino Cacucci, narratore e traduttore di Cercas, si confronteranno su come “scrivere le storie” significhi, a volte, “scrivere la storia”,

A chiudere la  19. a edizione di DEDICA, sabato 23 marzo, alle 20.45, nel Convento di San Francesco, sarà la musica: il concerto Flores y libertad, con Claudio Cojaniz A. P. Trio e Maria Vicentini, prodotto da Thesis/Dedicafestival, partner dell’evento Malìparmi. Sarà un viaggio fra i canti d’amore e di libertà della tradizione ispanica, con l’intento di farli rivivere sottraendoli al museo dei ricordi e portandoli dentro la vita, in un continuo divenire. Queste canzoni, di significato universale, sono urla di dolore e di rivendicazione di diritti fondamentali: spesso sono vere poesie d’amore per la vita o per qualcuno, veicolate da musiche deliziose.

L'itinerario di DEDICA sarà completato dalla cerimonia di consegna del Sigillo della Città (mercoledì 13 marzo, ore 11, Municipio) e dalle iniziative specifiche che DEDICA, con il sostegno della Provincia, del Comune di Pordenone e di Coop Consumatori Nordest, rivolge alle nuove generazioni.
La scena della parola: destinato agli studenti delle Secondarie di secondo grado, è un percorso di approfondimento della personalità di Javier Cercas attraverso l’approccio al suo mondo, la lettura delle sue opere più significative, un laboratorio di scrittura, la partecipazione ai principali eventi della rassegna e un incontro esclusivo con l’autore.
Parole e immagini per Javier Cercas: concorso di idee che invita gli studenti a tradurre nella forma a loro più congeniale le impressioni suscitate dalla lettura di alcune opere dello scrittore.
Premio Coop Consumatori Nordest: istituito per il terzo anno nell’ambito del concorso “Parole e immagini per Javier Cercas” sarà assegnato alla classe che si sarà distinta per il lavoro svolto.
Riservato agli studenti universitari è invece il Premio speciale DEDICA, istituito dal Comune di Pordenone nell’ambito del concorso “Europa e Giovani 2013”,
promosso dall’IRSE -  Istituto Regionale Studi Europei (www.centroculturapordenone.it/irse/concorsi/europa-e-giovani/europa-e-gi...).

Dal 9 al 23 marzo 2013

PORDENONE - location varie

Dedica a Javier Cercas - 19a edizione

Il programma

Sabato 9 marzo, ore 16.30

Teatro Comunale Giuseppe Verdi

Dedica a Javier Cercas
conversazione con Javier Cercas e Bruno Arpaia

Domenica 10 marzo, ore 11.00

Spazi Espositivi di Via Bertossi
Tan Lejos -Javier Cercas. Il mondo di un narratore
inaugurazione della mostra fotografica
di Daniel Mordzinski
partecipano Daniel Mordzinski, Javier Cercas

Martedì 12 marzo, ore 20.45

Convento San Francesco

Relatos Reales
lettura teatrale dall’omonima raccolta di Javier Cercas
con Piero Steiner
musiche dal vivo eseguite da Tomàs Frauca
regia di Mercè Mas Framis
per Thesis/Dedicafestival

Mercoledì 13 marzo, ore 11.00

 Municipio

Consegna del Sigillo della città a Javier Cercas
cerimonia ufficiale
Parole e immagini per Javier Cercas
premiazione degli studenti

Sabato 16 marzo, ore 17.30

Convento San Francesco

La Spagna oggi: paradigma di una più vasta realtà?
conversazione con Javier Cercas, Ignacio Martinez de Pison e David Trueba
conduce Bruno Arpaia

Lunedì 18 marzo, ore 20.45

Ridotto del Teatro Comunale Giuseppe Verdi

Soldati di Salamina
Proiezione del film di David Trueba
Intervengono il regista e Javier Cercas

Mercoledì 20 marzo, ore 20.45

Convento San Francesco

Anatomia degli eroi
Reading teatrale da Soldati di Salamina e Anatomia di un istante di Javier Cercas
con Giuseppe Cederna e Bruno Arpaia
musica dal vivo eseguite da Alberto Capelli
per Thesis/Dedicafestival

Giovedì 21 marzo, ore 20.45

Convento San Francesco

Scrivere la storia, scrivere le storie
Conversazione con Javier Cercas e José Manuel Fajardo
conduce Pino Cacucci

Sabato 23 marzo, ore 20.45

Convento San Francesco

Flores y liberTad
Concerto con Claudio Cojaniz A. P. Trio e Maria Vicentini
per Thesis/Dedicafestival
partner evento Malìparmi

Biglietti
Appuntamenti del 12, 20 e 23 marzo: € 8,00 (posto numerato)
Tutti gli altri appuntamenti sono a ingresso libero.

Prevendita
È possibile acquistare i biglietti in prevendita nella biglietteria del Teatro Verdi dall’8 marzo (dal lunedì al venerdì orario 14.30 - 19.00; al sabato dalle 16 alle 19).

Book Corner
Durante gli appuntamenti del festival sarà allestito un book corner con le pubblicazioni di DEDICA, i libri di Cercas e quelli degli ospiti del festival, a cura della libreria Giavedoni-Einaudi di Pordenone.

Promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Thesis, presieduta da Gianfranco Verziagi, il progetto Dedica è sostenuto da istituzioni ed enti pubblici, in special modo dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, da Turismo FVG, dal Comune di Pordenone, dalla Provincia di Pordenone, dalla Fondazione Crup - Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone e da alcuni importanti soggetti privati: Electrolux, Coop Consumatori Nordest,
FriulAdria Crédit Agricole, Unipol Assicurazioni Agenzie di Udine e Pordenone, Venchiaredo, Acqua Dolomia - Sorgente Valcimoliana S.r.l.
Dedica a Javier Cercas ha inoltre ricevuto il Patrocinio dell’Ambasciata di Spagna in Italia.
 

Info: Thesis Associazione Culturale

Info: tel 0434 26236

info@dedicafestival

www.dedicafestival.it