A Teatro Ca' Foscari Padri e figli, lettura teatrale di Paolo Puppa

Pocket News
Due monologhi tratti dal volume del docente di Ca’Foscari Cronache venete, attorno a paternità insolite e relazioni disturbate tra anziani e giovani

VENEZIA – Padri e figli: è il titolo della lettura teatrale di Paolo Puppa, di scena mercoledì 6 marzo, alle ore 20.30 al Teatro Ca’Foscari di Santa Marta.

Padri e figli, due monologhi tratti dal volume del docente di Ca’Foscari  Cronache venete, attorno a paternità insolite e relazioni disturbate tra anziani e giovani.
Un vecchio professore universitario, vedovo che parla alla moglie (Filemone al cimitero di Cortina) fiero per la sua scelta di non aver voluto figli, e un altro docente (ma di scuola) e anche lui in pensione (Un confessionale, Chiesa ai Carmini), che invece figli avrebbe voluto averne, ma senza passare per una donna. I registri sono per lo più grotteschi, e circola per l'aria una allegra disperazione. Quella che si respira oggi nella nostra Regione, come nel Paese intero.
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti a disposizione
Info e prenotazioni  teatro.cafoscari@unive.it